20 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

EVENTI: Ylenia Lucisano in concerto in Calabria

  • 3|
Fresca vincitrice del Premio Lunezia 2014(Categoria ?Nuove Stelle?), il 21 agosto la giovane cantautrice calabrese YLENIA LUCISANO sar? in concerto a Caulonia (Reggio Calabria) in occasione del ?KAULONIA TARANTELLA FESTIVAL

Fresca vincitrice del Premio Lunezia 2014(Categoria “Nuove Stelle”), il 21 agosto la giovane cantautrice calabrese YLENIA LUCISANO sarà in concerto a Caulonia (Reggio Calabria) in occasione del “KAULONIA TARANTELLA FESTIVAL 2014”, uno dei più importanti folkfestival del panorama musicale italiano, durante la serata “Calabria Connection” (in cartellone i Taranproject, Mimmo Cavallaro & Papandrea, Cristiano De Andrè, Marcello Cirillo e Ylenia Lucisano). Accompagnata sul palco da Richard Arduini (percussioni) ed Enrico Porazzi (chitarra), Ylenia Lucisano darà vita ad uno spettacolo energico e travolgente, proponendo 4 suoi brani in dialetto calabrese dal ritmo irrefrenabile: “Jett’ U Sal”, “A mot e luna” e “Movt Movt” (contenuti nel suo disco d’esordio “PICCOLO UNIVERSO”) e il brano inedito “In Terza Classe”. L’artista, inoltre, omaggerà 3 grandi artisti della sua terra facendo ballare il pubblico sulle note di “Sta Città” (Peppe Voltarelli), “Occhji di Mari” (Taranproject) e “Onda Calabra” (Il Parto delle Nuvole Pesanti). Gli altri concerti in programma del “Piccolo Universo Tour” di Ylenia Lucisano sono il 28 agosto a Como e il 27 settembre alla Notte Bianca del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, in Piazza del Popolo a Faenza (Ravenna). È in rotazione radiofonica, in digital download e sulle piattaforme streaming “JETT ‘U SAL”, brano di Ylenia Lucisano in dialetto calabrese.
Canzone dal sapore gitano e dal ritmo incalzante che tratta con ironia il tema della superstizione, “Jett ‘U Sal” è il secondo singolo estratto dall’album “Piccolo Universo” (a cui hanno collaborato i cantautori Pacifico e Daniele Ronda, entrambi autori di un testo, e la pianista Giulia Mazzoni), dopo il brano che dà il titolo al disco.

Articoli Correlati