25 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LIBRI: 'Le biciclette bianche'

La portata del cambiamento in ambito musicale degli anni?Sessanta ? stata di dimensioni epocali. Joe Boyd ? stato parte attiva di questo cambiamento. A Newport nel 1965 era tour manager di?Bob Dylan quando la nuova e la vecchia

La portata del cambiamento in ambito musicale degli anni Sessanta è stata di dimensioni epocali. Joe Boyd è stato parte attiva di questo cambiamento.
A Newport nel 1965 era tour manager di Bob Dylan quando la nuova e la vecchia guardia della musica folk si trovarono faccia a faccia.
Tra strepiti del pubblico e perplessità dell’organizzazione (Pete Seeger minacciò di tagliare l’alimentazione) Boyd attaccò il famigerato cavo della chitarra elettica di Dylan! La musica folk non è più stata la stessa. Qualche anno più tardi Boyd, ormai produttore dell’etichetta Witchseason, produceva il primo singolo dei Pink Floyd: “Arnold Lane” anche se la band gli venne presto “soffiata” dalla EMI che con i suoi studios old fashion ebbe gioco facile a convincere Barrett e soci. Tuttavia Boyd rimane lo scopritore dei Pink Floyd e suo è stato il merito dell’assidua presenza live della band psichedelica all’UFO Club, la mecca della swingin’ London di cui era gestore insieme a una figura semileggendaria come John “Hoppy” Hopkins. La sua continua ricerca in campo musicale lo portò anche ad appassionarsi a un cantautore introverso, ma geniale: è grazie a Boyd che si conosce oggi Nick Drake.
La descrizione del rapporto tra i due è dettagliata e racconta i particolari della triste vicenda umana di una delle figure più dolci ed amate della musica degli anni Sessanta. Il racconto degli ambienti musicali degli anni Sessanta non tralascia i cambiamenti sociali: la scoperta delle droghe, le lotte per i diritti dei neri, i movimenti pacifisti internazionali: quelle biciclette bianche dei Provos amsterdamensi che richiamavano all’uguaglianza e al comunitarismo.
Oltre ai nomi già citati Boyd è stato produttore dei Fairport Convention, di un album di Nico, di un album (Fables of the Recostruction) dei REM e ha firmato la colonna sonora di Arancia meccanica. Boyd ha inoltre la capacità di descrivere i momenti memorabili della sua vita con freschezza, entusiasmo e stupore: è il giovane amante della musica che parla e non il navigato produttore... Un vero e proprio cult. Joe Boyd, celebre produttore discografico e cinematografico, ha prodotto Pink Floyd, Nick Drake, Fairport Convention, R.E.M.
e molti altri, oltre al documentario Jimi Hendrix e al film Scandal.
Nel 1980 fonda la Hannibal Records.
Vive a Londra e collabora con il Guardian, l’Independent e opendemocracy.net. Seba Pezzani, cantante, chitarrista, autore, curatore e traduttore di letteratura anglo-americana, collabora con le pagine culturali di diversi quotidiani ed è direttore artistico del festival musicale-letterario “Dal Mississippi al Po”.

Articoli Correlati