13 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

11 SETTEMBRE: 12 anni dopo, ancora molti i misteri irrisolti

  • 11 SETTEMBRE: 12 anni dopo, ancora molti i misteri irrisolti
Alle 8.46 del mattino e alle 9.03 ?dell' 11 settembre 2001 (orario di New York), due voli di linea si schiantano contro le torri simbolo del World Trade Center di New York; alle 9.43 un altro volo dirottato colpisce il

Alle 8.46 del mattino e alle 9.03 dell' 11 settembre 2001 (orario di New York), due voli di linea si schiantano contro le torri simbolo del World Trade Center di New York; alle 9.43 un altro volo dirottato colpisce il Pentagono.
Gli occhi di tutto il mondo sono incollati alle tv, milioni di persone seguono il tragico evento in diretta: alle 9.59 crolla la Torre Sud, alle 10.28 la Torre Nord.
Nel frattempo i passeggeri di un altro volo dirottato, informati dell'accaduto, in un gesto estremo si ribellano ai terroristi e prendono il controllo dell'aereo, facendolo schiantare in un campo della Pennsylvania, senza provocare altri morti all'infuori di loro stessi. Sono passati già dodici anni dal peggior attacco terroristico che abbia mai colpito l'America, ma il ricordo di quell' 11 settembre 2001 è rimasto indelebile, ben saldo nell'immaginario di tutti, reso di nuovo vivido dai timori su Al Qaida legati alla vicenda siriana e dalle minacce di terrorismo di agosto, a causa delle quali consolati e ambasciate americani hanno chiuso in diverse zone del mondo. Dodici anni dopo però, restano ancora irrisolti dubbi e misteri legati a quel giorno fatale: molte infatti le teorie del complotto, molte le riserve sull'effettiva efficacia dei servizi segreti americani: primo tra tutti ad avanzare delle perplessità è il regista-giornalista Michael Moore, che realizza nel 2003 il film-documentario Fahrenheit 9/11, vincitore della Palma d'oro al Festival di Cannes, nel quale Moore ipotizza che siano stati sottovalutati alcuni rapporti della CIA che forse avrebbero potuto consentire di evitare l'attentato. Il rapporto tecnico del National Institute of Standards and Technology, che afferma che le Torri Gemelle sono crollate a causa dell'incendio provocato dallo scontro con i due aerei, è stato poi oggetto di molte contestazioni da parte di chi sostiene le tesi complottistiche; in particolare la tesi che il World Trade Center non sarebbe potuto crollare a causa degli incendi ma sarebbe stato invece abbattuto per mezzo di una demolizione controllata. Nella maggior parte dei video delle Torri Gemelle, si notano infatti 'sbuffi' di fumo che per i complottisti somiglierebbero ai tipici 'squibs' visibili nelle demolizioni controllate. Aldilà di ogni teoria però, oggi è il giorno delle celebrazioni, che quest'anno saranno sottotono rispetto alle commemorazioni passate: Barack Obama, dopo i minuti di silenzio alla Casa Bianca, partecipera' a una commemorazione al Pentagono di Washington.
A New York sono stati accesi i fasci di luce al World Trade Center, dove ormai si staglia la Freedom Tower, mentre diverse manifestazioni di ricordo si terranno in citta'. Per altri articoli di Attualità clicca qui

Articoli Correlati