A letto non mi soddisfa ma lo amo, cosa fare in questi casi?

Tra voi è tutto perfetto ma la componente sessuale lascia molto a desiderare? Se a letto non ti soddisfa ecco la cosa giusta da fare.

Quando senti le amiche parlare estasiate della loro ultima esperienza sessuale ti assale la tristezza. Peccato non poter dire la stessa cosa. Hai avuto altre esperienze sessuali ma mai prima ma non ti sei mai sentita così insoddisfatta. A letto è un vero disastro eppure fuori dal letto è tutto così perfetto. Cosa fare in questi casi?

a letto non mi soddisfa cosa fare
Photo AdobeStock

Dobbiamo riconoscere che il nostro partner non è un buon amante, e questo ci fa mettere in dubbio la nostra relazione. Quanto è importante l’affinità sessuale nella coppia?  Cosa fare quando manca? Identifichiamo il problema e speriamo di riuscire ad aiutarvi a risolverlo.

LEGGI ANCHE —> Test: Qual è la tua affinità di coppia? Scoprilo con il Love Coulor Match

Il partner a letto è un disastro? Ecco cosa fare

Se tra voi il sesso è un tallone d’Achille la prima cosa da fate è VALUTARE bene la situazione. Avere una vita sessuale appagante è importante ed è innegabile, sei davvero sicura di poter sopravvivere senza?

Eppure quando pensi a lui il cuore ti scoppia d’amore. Lui è un ragazzo timido, sempre educato, molto pacato, il suo essere così posato ti aveva attratto e fatto ben sperare convinta che chi è posato fuori dal letto dentro al letto si scatena perché si lascia andare completamente.

Purtroppo dentro o fuori dal letto non fa differenza, lui è sempre lo stesso.

Anche nella sua intimità non eccede di fantasia o di passione, si posiziona sopra di noi e senza neanche slacciarci il reggiseno e ci offre un misero missionario ogni sera.

a letto non mi soddisfa cosa fare
Photo AdobeStock

La prospettiva non è affatto allettante. Cosa fare in questi casi?

Non vi stiamo consigliando di decidere se lasciarlo o tenerlo, vi stiamo aiutando a capire se è il caso di dirgli cosa pensiamo delle sue prestazioni e di smettere di fingere orgasmi oppure tacere.

Probabilmente la sua poca dimestichezza a letto dipende dalla sua evidente mancanza di fiducia in se stesso. Anziché mettere kO la sua autostima rivelandogli quanto ti rende infelice a letto, potresti provare a lusingarlo e rassicurarlo. Inizia col fargli complimenti sul suo aspetto fisico, sul suo profumo… e una volta che lo avrai gasato e sedotto prova a guidarlo a letto. Chiedigli di fare questo o quello, senza dirlo direttamente. Guidalo prendendogli la mano e facendogli capire dove vorresti che l mettesse, accarezzalo, quando fa qualcosa che apprezzi usa i gemiti per comunicargli che ti piace.

Le cose però potrebbero essere anche più complicate di così. Il tuo partner potrebbe anche avere un problema di prestazioni. La sua smania di perfezione potrebbe nascondere un grande egoismo, in realtà potrebbe essere concentrato solo su stesso, sul suo membro, sulla sua erezione e sui suoi tempi.

In questo seconda ipotesi basta simulare. Basta fingere e basta mentire. Avevi paura di offenderlo ma lui continua a non darti considerazione a letto e appena finito si gira dall’altra parte e si addormenta. Fargli credere che è un asso a letto non aiuta. Meglio parlare di quello che va e di cosa vorremo che facesse, senza remore, descrivendo tutto minuziosamente.

Se vedi che continua a fare orecchie da mercante, giocati la carta dell’umorismo e lancia qualche frecciatina del tipo: “Hai fatto l’amore da solo ? Perché io non me ne sono neanche accorta!”

La condivisione è la chiave per ottenere il piacere. Vale la pena di fare ogni tentativo possibile se lo ami davvero. La relazione funziona se entrambi fate degli sforzi e vi venite incontro.