Allerte Alimentari | Rischio Istamina, prodotti ritirati dal commercio

0
30

Allerte Alimentari | Rischio Istamina per prodotti Ritirati dal ministero della Salute. Riscontrati livelli superiori alla norma in alcuni prodotti di uso alimentare.

conad filetti alici
Rischio Istamina per 2 alimenti (Fonte: Conad)

Questa volta il richiamo è avvenuto direttamente ad opera del produttore. E’ stata infatti la Conad a darne l’avviso e il conseguente ritiro dagli scaffali dei propri Supermercati. Di cosa si parla? Dei Filetti di alici in olio d’oliva marcati Conad. Il rischio per la salute dei consumatori è elevato oltre i limiti consentiti. Anche sul sito del Ministero della Salute troviamo il richiamo di suddetto prodotto, ad avvalorare il peso di questo ritiro per il rischio che possono correre i consumatori.

Filetti di Alici Conad | Rischio Istamina, il richiamo

alici
rischio istamina per 2 alimenti (Istock)

La Conad ha fatto sapere preventivamente che un lotto di Filetti di alici in olio d’oliva è stato ritirato immediatamente dagli scaffali dei propri supermercati. Il richiamo, come si evince dal sito della Conad, è stato fatto in via precauzionale. Il motivo del ritiro dei Filetti di alice in olio d’oliva distesi è un elevato rischio per la salute dei consumatori nel consumare il prodotto.

Infatti, come scritto nel modello di richiamo, è stato riscontrato un livello di istamina oltre i limiti previsti. Il prodotto interessato è venduto in vasetti di vetro da 150 grammi con il numero di lotto MT189 e il termine minimo di conservazione 08/10/2020 (EAN: 80129011).

I filetti di alici richiamati sono stati prodotti per Conad dall’azienda Zarotti Spa, nello stabilimento Poseidon SH. P.K. di Shengjin, in Albania.

Anche se non è certo che la presenza di istamina in eccesso riguardi tutti i vasetti, si raccomanda di non consumare il prodotto con il numero di lotto segnalato e restituirlo in qualsiasi punto vendita Conad, dove sarà rimborsato o sostituito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Richiami Alimentari | Ministero della Salute ritira Capsule per caffè

Istamina negli alimenti | Quali sono i rischi per la Salute?

batterio alimento
rischio istamina per 2 alimenti (Istock)

Gli alimenti direttamente o indirettamente ricchi di istamina, assunti in grande quantità, possono provocare dei sintomi simili a quelli di un’allergia alimentare. I sintomi più comuni dell’eccedenza istaminica sono:

  • Prurito
  • Arrossamento del viso e del collo
  • Orticaria
  • Nausea
  • Vomito
  • Diarrea
  • Cefalea
  • Vertigini.

Variabili in base alla concentrazione della sostanza e alla sensibilità individuale, questi sintomi tendono a svanire abbastanza rapidamente.Tuttavia, oltre ai sintomi descritti, nei casi di maggior ipersensibilità può manifestarsi un quadro clinico molto grave. I casi più severi possono arrivare a produrre un brusco calo della pressione arteriosa, fino al collasso cardio-circolatorioo.

Sono considerati a rischio i soggetti “francamente intolleranti” all’istamina (circa 1% della popolazione generale, con maggior frequenza nelle donne di mezza età) e le persone con insufficienza primaria o secondaria di enzima diaminossidasi (DAO – ad esempio per assunzione di farmaci particolari); questo enzima partecipa infatti ai meccanismi endogeni di degradazione dell’istamina a livello intestinale.