Home Curiosita Curcuma: cosa succede se ne mangi un cucchiaino al giorno

Curcuma: cosa succede se ne mangi un cucchiaino al giorno

CONDIVIDI

Scopri cosa accade al tuo organismo se mangi un cucchiaino di curcuma ogni giorno.

curcuma Fonte: Istock

La curcuma è una spezia sempre più nota per via delle sue tante proprietà positive e per il benessere che dona all’organismo. Diventata famosa in quanto ingrediente principale del noto golden milk, è ottima da utilizzare anche in aggiunta a primi o secondi piatti, nelle insalate e persino nella panificazione dove si rivela ottima sia nel salato (come in pane e pizza) che nel dolce (come in torte o biscotti). Famosa per le sue proprietà anti infiammatorie, la curcuma, nota anche come zafferano delle Indie, ha anche la particolarità di aiutare l’organismo a sbarazzarsi dei metalli pesanti, contribuendo al benessere dell’intestino. I contributi che da con una piccola assunzione giornaliera sono davvero tanti. Scopriamo quindi i più noti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Burro ghee: cosa succede se ne mangi un cucchiaino al giorno

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda il consumo giornaliero dei vari alimenti e quali sono i migliori tra i quali scegliere CLICCA QUI!

Curcuma, ecco cosa succede se la assumiamo ogni giorno

curcumaPresa ogni giorno nella dose di un cucchiaino, la curcuma aiuta l’organismo sotto diversi aspetti, rafforzandolo e prevenendo alcune patologie. Scopriamo quindi quali sono gli effetti più noti che si hanno consumandola ogni giorno.

  • Il sistema immunitario si rafforza
  • L’organismo riesce a combattere al meglio le infiammazioni silenti
  • Si ha un miglioramento della memoria
  • Il cervello si auto guarisce da alcuni danni
  • Il fegato ne trae giovamento
  • Gli stati depressivi diminuiscono
  • L’intestino guarisce dalle piccole lesioni
  • La digestione migliora
  • Si allontana il rischio di diabete di tipo 2
  • Il corpo si libera dalle tossine e dai residui di metalli pesanti
  • Eventuali dolori si attenuano
  • L’intero organismo ha un effetto anti age grazie agli anti ossidanti

È importante sapere che la curcuma, per funzionare al meglio, va associata sempre ad una fonte di grassi (come l’olio extra vergine d’oliva) o a del pepe, entrambi in grado di aumentarne la bio-disponibilità. Inoltre, è preferibile utilizzarla a crudo e se si usa come condimento per piatti caldi, aggiungerla solo a fine cottura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ecco perché dovresti bere tutti i giorni l’acqua allo zenzero

Sebbene sia un vero elisir di lunga vita, ha comunque delle controindicazioni. Oltre a non superare la dose giornaliera massima consigliata, che va dai 3 ai 5 grammi al giorno (parlando di curcuma in polvere), è bene consultare il proprio medico in caso di patologie come i calcoli biliari.
Chi è in stato di gravidanza, infine, dovrebbe evitarne l’assunzione in quanto la curcuma può stimolare le contrazioni uterine.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Caffè verde: ecco cosa succede se lo bevi tutti i giorni
Leggi anche -> Curcuma: scagionati gli integratori. Non fanno male
Leggi anche -> Il cioccolato è un anti depressivo. Lo dice la scienza