Home Attualità

Capasso, ritrovate in casa 5 lettere d’addio e un assegno per i funerali

CONDIVIDI
luigi capasso aveva pensato a tutto
Foto da facebook.com/capassoluigi

Luigi Capasso, carabiniere che a Cisterna di Latina ha prima sparato alla moglie e poi uscciso le due figli e se stesso, aveva accuratamente organizzato ogni cosa. Ritrovate in casa lettere di addio e assegni già compilati.

Gli esposti della moglie e la sua chiamata al 113 lo scorso gennaio. Sono questi i due eventi che avrebbero fatto scattare la scintilla della follia nella mente di Luigi Capasso, il carabiniere che a Cisterna di Latina si è reso protagonista di una vera tragedia, sparando alla moglie per poi uccidere le due figlie e togliersi la vita.

Le due gocce che hanno fatto traboccare il vaso sono giunte al culmine di una separazione mai accettata dall’uomo che, a quel punto, avrebbe elaborato nella sua menteil terribile piano.

Già perché l’escalation di eventi che ha portato alla morte di due bambine non sarebbe nata in un raptus di follia, bensì si sarebbe incarnata in un piano ben elaborato nella mente dell’uomo che poi la ha attuato, a tal punto che costui avrebbe preparato ogni cosa per quando il “lavoro” si fosse concluso.

Luigi Capasso aveva pensato a tutto

luigi capasso lettere d'addio e assegni
Foto da facebook.com/capassoluigi

Una grande busta di carta. Al suo interno buste più piccole. E’ il pacco preparato da Luigi Capasso, dall’uomo che, uscito di casa, sapeva benissimo che cosa avrebbe fatto e che non avrebbe mai fatto ritorno da dove era venuto.

Come riportato da Il Mattino, ai genitori e ai fratelli il carabiniere ha scritto una missiva ciascuno per dire addio e spiegare i motivi del suo terribile gesto. Nelle lettere lascia anche disposizioni per tutte le questioni pratiche rimaste in sospeso e ai fratelli acclude degli assegni, per dividere tra loro il denaro ancora a disposizione in banca.

Tra questi assegni ve n’è anche uno da 10000 euro, compilato da Capasso per il pagamento dei funerali per se stesso, per le bimbe e per la moglie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Lettera aperta di una mamma adottiva a Matteo Salvini

Una pianificazione dunque precisa, di chi ha oramai deciso in modo ineluttabile il suo fato e quello di chi gli era più vicino.