Home Lingerie

Dimmi come è il tuo lato B e ti dirò quale slip indossare

CONDIVIDI

Che forma ha il tuo lato B? Domanda apparentemente banale, il classico quesito che richiede di descrivere qualche cosa che vediamo ogni giorno, ma siamo davvero capaci di rispondere? Se un dubbio aleggia nella vostra mente non preoccupatevi: ci pensa il dottor Matthew Schulman, chirurgo plastico di New York, a chiarirci le idee sul tema e, soprattutto, arriva anche Tomima Edmark, esperta di lingerie di HerRoom.com, per illustrarci come valorizzare al meglio ogni genere di lato B esistente.

iStock Photo
iStock Photo

Che tipologia di lato B hai?

I fattori che concorrono a collocare il nostro lato b in una delle 5 categorie delineate da dottor Schulman sono diversi: la posizione del bacino, l’osso dell’anca, la grandezza dei muscoli e il modo in cui questi si collegano al femore, sono solo alcuni degli elementi che renderanno il nostro fondoschiena squadrato, a trapezio, tondo o a V.

La prima tipologia si presenta quando la linea che congiunge l’anca all’esterno coscia è perpendicolare al pavimento, ovvero quando il nostro esterno coscia è praticamente dritto.

La forma a trapezio è invece quella in cui il nostro lato B tende ad allargarsi una volta scesi sotto la linea dell’anca.

VIDEO NEWSLETTER

Quello tondo è invece il fondoschiena alla JLo, quello che unisce un’anca tondeggiante a una vita stretta e coscia slanciata, mentre nel caso della forma a V la linea che congiunge il bacino all’anca curva verso l’interno, forma assai comune nelle donne dalle spalle larghe.

In quale di queste tipologie ti rispecchi? Sarà bene scoprirlo perché, a partire dalla prossima pagina, vedremo con quali slip ciascuna forma da il meglio di sé.