Home Attualità

ADDIO A KEIKO FUKUDA: era la pioniera del judo

CONDIVIDI

‘Poco meno di un metro e mezzo di altezza, fisico minuto, e senza una grande forza fisica, ma pienamente concentrata nella mente, nel corpo e nel fisico’. Così la descrivono i suoi amici: Keiko Fukuda, nipote di un samurai e allieva del fondatore dello judo. Un vero e proprio mito dello sport e delle arti marziali, è deceduta San Francisco a 99 anni e 10 mesi.

E’ stato Shelley Fernandez, con cui viveva e lavorava, a confermare la notizia al New York Times: i due avevano organizzato insieme  il Soko Joshi Judo Club, centro di arti marziali  alle porte di San Francisco dove Fakuda ha insegnato per oltre quarant’anni.

Fakuda è stata la prima donna al mondo, l’unica negli Stati Uniti, ad ottenere nel 2011 il grado di Dan (cintura nera) di decimo livello: del resto era destino, il nonno samurai insegnò le arti marziali al creatore dello judo, che negli anni Trenta introdusse Fukuda a questa disciplina. Piuttosto che dedicarsi a discipline più femminili, lei preferì consacrare la sua vita a uno sport da combattimento. ‘Questo è stato il mio matrimonio’, affermò Fukuda in un documentario a lei dedicato; in effetti in Giappone alle insegnanti di judo non era consentito sposarsi e lei stessa non volle mai abbandonare lo sport. Il suo motto era: ‘Sii forte, sii gentile, sii bella’. 

VIDEO NEWSLETTER

Nel 1953 arriva negli Stati Uniti dove ottiene un successo dietro l’altro, conquistando ogni volta un Dan di livello superiore; meno di due anni fa ha ottenuto l’ultimo livello di Dan, il decimo, ricevuto a ben 98 anni.

Fonte: lastampa.it