BERLUSCONI a SERVIZIO PUBBLICO: “La crisi colpa di Monti”

BERLUSCONI – Il tanto atteso incontro tra Santoro e Silvio Berlusconi è avvenuto ieri sera.

L’ex Presidente del Consiglio ha accettato l’invito del conduttore ed ha replicato a tutte le domande.

Spicca fra tutte l’accusa al Governo Monti per la crisi economica in corso: “Nessuna responsabilità del mio governo nella crisi. E’ stata una crisi internazionale guidata male dal governo dei professori”.

Ed ha continuato dichiarando: “Nel 2009 la situazione era completamente diversa, non si era scatenata la crisi finanziaria che si è scatenata poi. Le agenzie di viaggio lavoravano a pieno ritmo, gli aerei erano difficili da prenotare. Non c’era un accenno di crisi, nel mondo di lavoro si pensava si stesse riprendendo un cammino di crescita”.

E conclude l’attacco al professore così: “Io non vivo dietro una scrivania e in un’università, ma vivo nel mondo del lavoro, da imprenditore. I conti delle mie aziende allora erano in attivo. Nel 2011 e 2012 i conti sono andati in passivo. La pubblicità è calata da allora del 30% e quest’anno del 20″.

Da leggere