15 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

DECORAZIONI MATRIMONIO: dal tableau alle partecipazioni un solo nome, Cristina Salvicchi

  • DECORAZIONI MATRIMONIO: dal tableau alle partecipazioni un solo nome, Cristina Salvicchi
Tableau, men?, coni per il riso, partecipazioni... in una parola Cristina Salvicchi - Mai frase fu pi? vera di "? il particolare che fa la differenza": molto pi? di un modo di dire in effetti, soprattutto se si applicano queste

Tableau, menù, coni per il riso, partecipazioni...
in una parola Cristina Salvicchi - Mai frase fu più vera di "è il particolare che fa la differenza": molto più di un modo di dire in effetti, soprattutto se si applicano queste sagge parole al contesto matrimoniale. Le nozze sono infatti un giorno speciale per gli sposi ma per gli invitati, casi di commozione a parte, si tratta di un evento a cui certo non si assiste una sola volta nella vita: insomma, di matrimoni ce ne sono tanti e se si vuole che il proprio abbia in futuro un posto speciale nel cuore degli invitati si deve per forza colpirli là dove non se lo aspettano. Ecco allora che entra in gioco al fianco degli sposi Cristina Salvicchi, una donna che l'occhio per il particolare lo ha di natura. Chi è Cristina? Be' preferiamo che sia lei stessa a spiegarvelo però possiamo anticiparvi che il vostro matrimonio, se sarà lei ad aiutarvi, avrà senza dubbio un tocco unico e assolutamente artigianale...
ma adesso lasciamo la parola a Cristina. Allora Cristina iniziamo a conoscerci un po' meglio, parlaci di te: Chi sei? Quali sono i tuoi interessi? Ciao, sono Cristina e la mia età preferisco tralasciarla …, attualmente abito a Fonte Nuova, un tranquillo comune all' estremo est della Provincia di Roma. Nonostante la mia laurea in Economia e Commercio, mi sono da sempre interessata all' arte e alla pittura.
Fin dalla tenera età ho frequentato mostre e gallerie d'arte, partecipando, inoltre, come allieva a corsi di ceramica.
Per un certo periodo sono stata dimostratrice di una importante azienda nel settore dell’hobbistica, maturando alcune importanti esperienze. Passando dal decoupage a tecniche decorative, ho avuto modo di approfondire la pittura con famose artiste internazionali.
Mi sono occupata anche di creazioni di gioielli e hanno parlato di me riviste specializzate.
Mi piace tantissimo viaggiare, insieme, alla mia famiglia: adoro il mare, e a volte faccio lunghe escursioni sui sentieri del vicino Abruzzo. Da dove nasce la tua passione per tutto ciò che è addobbi e decoro? Da sempre.
Ho iniziato all’Età di 8 anni con un corso di ceramica e da allora non ho mai smesso, spinta da mia madre che mi ha sempre stimolato nelle arti manuali.
All’inizio era solo un hobby ma poi è diventato un vero e proprio lavoro C'è un tipo di evento che ti appassiona di più, per il quale lavorare ti da maggiori soddisfazioni? No ,perché ogni evento è un’emozione, anche se il matrimonio è quello che sicuramente ti lascia di più.
Vedere l’emozione degli sposi e la loro voglia di arrivare al giorno più importante sicuramente ti coinvolge e ti spinge a dare quel qualcosa in più per rendere unico quel loro momento. Noi ci occuperemo in modo particolare proprio di matrimoni: quali consigli sei solita dare ai tuoi clienti per questo evento così speciale? Spesso il Tableau viene trascurato e preso in considerazione all’ultimo momento invece gli deve essere data la giusta importanza all’interno dell’organizzazione di un matrimonio; per molti può essere solo un cartoncino, una tela, una tavola nella quale scrivere i nomi degli invitati, mentre è invece colui che accoglie gli ospiti all’ingresso del ristorante.
Davanti ad esso ci si sofferma nel cercare il proprio nome, magari si fa un sorriso, vedendo un tema simpatico, o si ammira nella sua interezza e nella sua bellezza.
Ogni Tableau è unico e personale e deve rappresentare la coppia.
I temi possono essere i più svariati, classici, spiritosi, fantasiosi. Cosa impone in questo periodo la moda in fatto di decorazioni matrimoniali? La moda impone l’eccentricità, come abiti in rosso o bianco e nero: la conseguenza è che l’evento acquisisce quella tonalità di colori.
In generale però la tendenza è un ritorno alla semplicità perché la maggior parte delle mie spose sono ragazze che sognano il classico matrimonio. Cosa non può assolutamente mancare in un matrimonio quando si parla di partecipazioni, tableau e simili? Il buon gusto.
Perché nell’era dei social networks, delle video partecipazioni e dei wed sites non si deve tralasciare il fatto che il matrimonio è una festa non solo di amici ma anche di familiari che accompagnano gli sposi nel loro giorno più importante.
Il buon gusto per me non è nell’evento fantasmagorico ma nel sorprendere gli invitati.
Per esempio una coppia mi chiese di realizzare un libretto di poesie romantiche scritte da loro (in coordinato a libretto messa, partecipazioni, menù e tableau) da utilizzare come ringraziamento.
Un’idea sicuramente originale, semplicissima di grande effetto che ha lasciato tutti sorpresi. Quando gli sposi si rivolgono a te cosa ti chiedono normalmente? E tu, come sei solita consigliarli? Di creare artigianalmente tutto ciò che nel matrimonio è decorazione.
Cerco di carpire i loro gusti e sogni e successivamente propongo le idee , anche attraverso campioni reali, che per me sono più adatte al loro evento e al loro modo di essere. Quale è stata la richiesta più insolita che ti è stata fatta da un cliente? Ne abbiamo più di una: realizzare un tableau all’interno di un condizionatore o costruire un pulcinella a grandezza umana C'è mai stata una richiesta che non hai potuto o non ti sei sentita di soddisfare? No ,posso dire di aver realizzato le cose più impensate non solo dal punto di vista pittorico ma anche scenografico come una lecca lecca gigante o una wedding cake grandezza naturale.
Fino ad ora sono stata abbastanza fortunata, riuscendo, anche nelle richieste più bizzarre, a coordinare il tutto mantenendo il buon gusto. Cristina Salvicchi cristinasalvicchi@sacripao.com www.sacripao.com 3490732196

Articoli Correlati