18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Come vestirsi per affrontare i primi freddi

  • Come vestirsi per affrontare i primi freddi
Mini guida per affrontare la mezza stagione senza problemi

Ci siamo, ecco giunto il famoso periodo dell'anno in cui il caldo ha lasciato posto ad un freddo variabile che ci rende la vita impossibile, almeno per quanto riguarda la scelta dei capi da indossare durante il giorno. Se al mattino presto il clima ci porterebbe quasi ad indossare un maglione, il sorgere del sole arriva puntualmente a comunicarci che il tempo di sciarpe e guanti non è ancora arrivato. Peccato, che basta arrivare alla sera per ricominciare ad avere freddo. Tutto ciò, oltre a provocare qualche influenza, genera una certa frustrazione che, ogni anno, sembra destinata a ripetersi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tendenze per il 2018: torna l'animalier

Come vestirsi durante la mezza stagione che precede il freddo inverno?

Che voi rientriate tra la schiera di nostalgiche dell'ombrellone o tra le entusiaste al pensiero di riabbracciare morbide sciarpe e cappellini di lana, la situazione è la medesima: in questo preciso momento, scegliere cosa indossare è sempre un problema.
Vediamo quindi come organizzarci per far fronte alle variabili climatiche di queste giornate.
Molte di voi avranno già sentito parlare dell'abbigliamento a cipolla. Si tratta della possibilità di vestirsi a strati in modo da poter toglierne o metterne qualcuno in base alla temperatura. Limitarsi a questo, però, è un po' riduttivo. È infatti importante capire come gestire la parte che va dalla vita in giù e che di solito non rientra in questo genere di abbigliamento. Inoltre, non tutti i capi vanno bene per essere indossati a più strati. Bisogna infatti fare i conti con quelli che si gualciscono anche solo guardandoli o con quelli che vi renderebbero la degna rivale dell'omino Michelin, rendendovi ingessate nei movimenti.
La soluzione più comoda sta nell'optare per unpantalone che non tenga né troppo freddo né troppo caldo e sotto al quale indossare delle calze in grado di scaldarvi. Meglio che calze che arrivino al ginocchio, ciò renderà più semplice toglierle al primo accenno di sole. Lescarpe, invece, dovranno essere abbastanza leggere ma anti pioggia. Scelta la parte inferiore si può passare a quella superiore. Chi va al lavoro può optare per una camicia alla quale abbinare un golfino da togliere o mettere in base al freddo. Posizionato sulle spalle può rendervi informali al punto giusto in caso vi troviate fuori ed improvvisamente accaldate. Chi non ha di questi problemi e sa di lavorare al chiuso può invece optare per una maglietta adatta alla mezza stagione, qualcosa con manica a tre quarti o lunga e che non sia di lana ma neanche di un cotone leggerissimo. Una volta fuori, basterà una giacca per superare il freddo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Autunno: come vestirsi per il lavoro

Ovviamente esiste l'opzione gonna. Per metterla in pratica bisogna essere certe di avere tempo e spazio per mettere e togliere i collant. L'alternativa sarebbe una gonna lunga o un vestitino che vada bene con e senza collant ed al quale abbinare uno spolverino leggero o un trench. Occhio come sempre alle scarpe ed alle piogge improvvise. Meglio averne con se un paio in grado di superare anche gli acquazzoni improvvisi. E se potete, scegliete come compagna una borsa abbastanza capiente per contenere eventuali sciarpe, ombreli o giacche anti pioggia da tirar fuori all'occorrenza.

Articoli Correlati