24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CINEMA: Recensione del film "Alice attraverso lo specchio" in dvd

Udite, udite? ? dal 19 ottobre che il film Alice attraverso lo specchio ? sbarcato in home video e se non lo avete visto al cinema, ? proprio il caso di recuperarlo in dvd! Infatti, la spettacolare avventura basata sugli

Udite, udite… è dal 19 ottobre che il film Alice attraverso lo specchio è sbarcato in home video e se non lo avete visto al cinema, è proprio il caso di recuperarlo in dvd! Infatti, la spettacolare avventura basata sugli indimenticabili racconti creati da Lewis Carrol, vede Alice di nuovo catapultata nel Sottomondo per un incredibile viaggio nel tempo, al fine di salvare l’amico più vero: il Cappellaio Matto. Di fatto, si tratta del sequel di Alice in Wonderland, diretto da James Bobin e prodotto da Tim Burton, e riunisce il cast del successo mondiale del 2010, fra cui Johnny Depp, Anne Hathaway, Mia Wasikowska e Helena Bonham Carter, arricchendosi della presenza di due nuovi personaggi: Rhys Ifans nella parte di Zanik Altocilindro, il padre conservatore del Cappellaio Matto, e Sacha Baron Cohen che interpreta Il Tempo, una strana creatura metà umana e metà orologio, dotata di una mano umana e di una meccanica. In questo secondo capitolo, Alice ha trascorso gli ultimi anni seguendo le impronte paterne navigando in mare aperto.
Al suo rientro a Londra, si ritrova ad attraversare uno specchio magico che la riporta nel Sottomondo dove incontra nuovamente i suoi amici, tra cui il Cappellaio Matto (Johnny Depp) che sembra non essere più in sé.
Il Cappellaio, infatti, ha perso la sua Moltezza, così la Regina Bianca manda Alice alla ricerca di Tempo e della Cronosfera, un oggetto metallico dalla forma sferica custodito nella stanza del Grande Orologio che regola il trascorrere del tempo.
Ma Alice deve fare attenzione, perché Il Tempo è un essere magico che vive in un vuoto infinito e siede su un trono nero nel castello dell’eternità. Soltanto tornando indietro nel passato, Alice potrà incontrare amici e nemici, in diversi momenti della loro vita, e iniziare una pericolosa corsa attraverso l’Oceano di Tempo, per sfuggire alla tirannica Regina Rossa e salvare il Cappellaio… prima che sia troppo tardi. Ad accompagnare le avventure del film, la straordinaria colonna sonora firmata dal compositore candidato a quattro Premi Oscar® Danny Elfman, mentre a impreziosire i titoli di coda la grintosa voce della stella del pop mondiale, P!NK che ha scritto appositamente per il film Just like fire. A livello estetico e narrativo, la pellicola è un variopinto mix tra elementi visionari in perfetto stile Ritorno al futuro e momenti fantastici come nel meraviglioso Labyrinth.
Qui tutto è favolistico a cominciare dalla suprema e colorata bellezza del Sottomondo. Qui tutto scoppia di vitalità e la magia è ovunque. E se la morale della storia ci insegna che non possiamo cambiare il passato, ma che comunque possiamo e dobbiamo vivere di ricordi dolcissimi, l’intera narrazione è confezionata in maniera decisamente affascinante, tant’è vero che il film sembra un grande affresco pittorico in movimento e che tutti i personaggi oscillano tra saggezza e ironia. Insomma, se avete voglia di evadere dal grigiore quotidiano, lasciatevi incantare da Alice attraverso lo specchio e da tutta la sua strabiliante potenza visiva.
Non ve ne pentirete! Silvia Casini © Riproduzione Riservata  

Articoli Correlati