14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

GRANDE FRATELLO 11: Nando scrive lettera a Margherita

  • GRANDE FRATELLO 11: Nando scrive lettera a Margherita
Nando scrive una lettera a Margherita Nando scrive una lettera a Margherita, ecco il testo della lettera. "Cara Margherita non so da dove iniziare.... non ? facile, ma ti voglio dire la verit?. Sono un uomo piccolo, mi sono

Nando scrive una lettera a Margherita Nando scrive una lettera a Margherita, ecco il testo della lettera. "Cara Margherita non so da dove iniziare....
non è facile, ma ti voglio dire la verità.
Sono un uomo piccolo, mi sono fatto schifo anche io....
Mi sono fatto prendere la mano da una vita fatta di niente, di donne, di autografi...
come in un bambino in un negozio di giocattoli.
Sono stupido lo so, sono nato in una famiglia modesta, in una piccola città che non ti permette di sognare, la vita non è mai stata dalla mia parte, ma ecco finalmente il Grande Fratello.....La mia vita sembrava ricominciare, ma mi sono fatto raggirare e tutto finisce....
doveveo essere sincero fin da subito...
ho negato l'evidenza, dovevo dirti di Alessandra....Io con te non ho mai usato strategie...
io ti amavo, non ti volevo prendere in giro chiedo scusa a te, alla mia famiglia, e alla tua famiglia, se potessi riavvolgere il nastro non ti farei mai questo....concludo questa lettera chiedendo scusa, e chiedendovi di potermi perdonare.....scusatemi, Nando" "Ale non mi va nemmeno di parlarne....Non era innamorato...se sei fuori un mese posso capire, ma dopo due giorni no! E poi cose nostre intime tirate fuori e buttate lì, nemmeno si parlasse di caramelle! Ho lo schifo!" risponde Marghe. Ma non è finita, Nando è dietro uno specchio nella Casa, per chidere scusa anche ai suoi amici della Casa.
L'immagine e la voce di Nando immettono nel salone. "Chiedo scusa a tutti i ragazzi per quello che ho fatto e voglio dirvi che io sono il Nando che voi avete conosciuto, anche se ho sbagliato...." "Io a Nando voglio bene d'amico, potrebbe essere il primo donnaiolo, ma io non posso ne difenderlo ne giustificarlo, gli voglio bene, punto" lo rassicura Baroncini, mentre la Zanatta nel slone non riesce a darsi pace, sfottendo il pometino ad ogni sua parola e ridendogli addosso.

Articoli Correlati