17 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Yara: salta fuori la pista satanica

  • Yara: salta fuori la pista satanica
Sul corpo di Yara forse i segni di una setta satanica Come gi? anticipato, oggi ci sar? l'autopsia sul corpo della piccola Yara Gambirasio: autopsia che potrebbe rivelare i retroscena dell'omicidio. Gli inquirenti hanno

Sul corpo di Yara forse i segni di una setta satanica Come già anticipato, oggi ci sarà l'autopsia sul corpo della piccola Yara Gambirasio: autopsia che potrebbe rivelare i retroscena dell'omicidio.
Gli inquirenti hanno escluso fermamente che Yara abbia subito violenza sessuale, perchè sul suo corpo non ci sono i segni dell'abuso. Ci sono, però, i segni della disperata difesa della tredicenne: da qui le ferite al collo e ai polsi.
"Il corpo di Yara Gambirasio parla", come ha detto un investigatore ad un cronista, e per adesso ci dice che non è stata violentata dal suo assassino.
In realtà ci sarebbe un taglio sugli slip ma i suoi leggings erano in ordine. Yara è stata trovata con le braccia piegate dietro la schiena e le maniche del giubbotto tirate su i polsi come fosse stata trascinata per metri.
Ma per gli investigatori il cadavere è sempre stato lì, nessuno ce lo hai mai portato.
Anche se certi segnali sembrano quasi dati come se il "mostro" voglia farsi prendere.
E chissà che in queste ore non possa esserci una sopresa: costituzione dell'assassino. Nel frattempo Facebook è in fibrillazione: messaggi di rabbia e dolore da tutta Italia, ma anche pagine segnalate perchè indegne e di cattivo gusto. L'ultima ipotesi affiorata è inquietante: sulla schiena di Yara sarebbe stata trovata una X incisa con la stessa arma che l'ha uccisa.
Un simbolo che potrebbe far pensare ad un abuso legato ai riti esoterici e alle sette sataniche.
Una pista che si unisce quindi alle tante ipotesi che si stanno facendo sulla morte della giovane ginnasta. E non a caso.
Tutto è legato, il giorno della scomparsa 26 novembre, quello del ritrovamento 26 febbraio a tre mesi di distanza.
Come se tutto fosse stato calcolato, deciso a tavolino. fonte: affaritaliani.it

Articoli Correlati