18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LA DONNA DEL GIORNO: Laura Dern

  • LA DONNA DEL GIORNO: Laura Dern
  Laura Dern?? una delle pi? grandi attrici della sua generazione, capace di ruoli di grande spessore e variet?, toccando il cuore del pubblico e dei critici con le sue performance intense e toccanti. Nel 2010, per

  Laura Dern è una delle più grandi attrici della sua generazione, capace di ruoli di grande spessore e varietà, toccando il cuore del pubblico e dei critici con le sue performance intense e toccanti.
Nel 2010, per rendere omaggio ad una famiglia di artisti attiva sia al cinema che in televisione, Laura, sua madre Diane Ladd e suo padre Bruce Dern sono stati premiati con la “Family Star Ceremony” sulla Hollywood Walk of Fame. Dern è stata nominata al Primetime Emmy® Award 2013 come Migliore attrice di una serie comica per la sua performance nella seconda stagione dell’apprezzata serie originale di HBO Enlightened.
Nel 2012 ha ricevuto il Golden Globe Award come Migliore attrice in una serie televisiva comica per la sua performance nella prima stagione e la serie ha ottenuto anche la candidatura al Golden Globe 2012 come Migliore commedia televisiva.
Oltre ad aver interpretato la serie, Dern ne è stata anche produttore esecutivo e co-autrice al fianco del prolifico scrittore e regista Mike White.
In questa dark comedy di 30 minuti Dern interpreta Amy Jellicoe, una donna affetta da un crollo emotivo che la costringe a cercare assistenza medica.
Dopo le cure si sente “illuminata”, pronta a fare pace con la madre, con l’ex marito e con i suoi ex colleghi d’ufficio, e ad affrontare in modo nuovo i suoi demoni interiori.
Con questo show Dern ha lavorato nuovamente per HBO per cui nel 2008 aveva recitato in un film corale premiato con l’Emmy Award, dal titolo Recount.
La prima stagione di Enlightened è andata in onda il 10 ottobre 2011.
La serie recentemente ha concluso la sua seconda ed ultima stagione il 3 marzo 2013. Nel settembre 2012 ha recitato in The Master, un film diretto da Paul Thomas Anderson, con Joaquin Phoenix, Phillip Seymour Hoffman ed Amy Adams, incentrato sul rapporto fra un carismatico intellettuale che fonda una specie di setta che diventa molto popolare in America, ed un giovane vagabondo che diventa il suo braccio destro. Nel 2010 ha avuto un ruolo toccante nel film indipendente Everything Must Go con Will Ferrell e Rebecca Hall, in cui l’attrice interpretava Delilah, una vecchia compagna di classe che aiuta il suo amico Nick (Will Ferrer) a scoprire la sua bontà d’animo.
Il film è diretto dal regista esordiente Dan Rush ed è basato su un racconto breve di Raymond Carver.
È stato presentato al Toronto Film Festival 2010.
Quello stesso anno Dern è apparsa nel film di Universal Pictures Little Fockers (Vi presento i nostri), il sequel di Meet the Parents (Ti presento i miei) e Meet the Fockers (Mi presenti i tuoi?).
Nel film, interpretato da Robert DeNiro, Ben Stiller, Dustin Hoffman e Barbra Streisand, Dern interpreta Prudence, la direttrice della scuola elementare frequentata dai bambini dei Focker. Nel 2008, Recount di HBO raccontava le controversie elezioni presidenziali del 2000 in Florida.
Dern ha recitato con Kevin Spacey, Bob Balaban, Ed Begley, Jr., John Hurt, Denis Leary, Bruce McGill e Tom Wilkinson.
Il cast corale incarnava i protagonisti di uno degli eventi più drammatici della storia americana.
Per la sua performance nei panni di Katherine Harris, Dern ha ottenuto un Golden Globe 2008 come Migliore attrice di una serie, miniserie o film per la TV ed è stata nominata all’Emmy Award e allo Screen Actors Guild Award®. Il film è stato scritto da Danny Strong e diretto da Jay Roach.
Nel 2007 ha recitato in Year of the Dog con Molly Shannon, Peter Sarsgaard e Regina King. Il film è stato scritto e diretto da Mike White. Nel 2006 ha interpretato ben tre personaggi diversi nel film a soggetto di David Lynch dal titolo Inland Empire (Inland Empire – L’impero della mente).
Il film è stato presentato al festival di Venezia e proiettato al New York Film Festival e all’AFI Film Festival.
Agli Independent Spirit Awards 2007, Film Independent ha consegnato lo Special Distinction Award a David Lynch e a Laura Dern per la loro collaborazione nel film nonché in Blue Velvet (Velluto blu) e Wild at Heart (Cuore selvaggio).
Il film è stato girato interamente in digitale. StudioCanal ha co-finanziato il progetto con Lynch e con la sua socia di produzione Mary Sweeney. Nel 2005 ha girato il dramma diretto da Todd Robinson Lonely Hearts, basato sulla vera storia, ambientata negli anni ’40, di due detective sulle trace di due killer noti con lo pseudonimo di Lonely Heart Killers, che attiravano le loro vittime tramite annunci personali. Nel film Dern interpreta la detective Martha Beck al fianco di John Travolta. Nel 2005, è apparsa nel ruolo non protagonista della dark comedy di Don Roos Happy Endings, un film corale con Maggie Gyllenhaal, Lisa Kudrow, Tom Arnold, Jason Ritter e Bobby Canavale.
Il film è stato presentato al Sundance Film Festival ed è stato il film di chiusura del Los Angeles Film Festival. Dern è apparsa con Julianne Moore e Woody Harrelson nel film Dreamworks del 2005 The Prize Winner of Defiance, Ohio, diretto da Jane Anderson.
Il film racconta la storia di una madre single che alleva i suoi dieci figli partecipando ad una serie di gare nella speranza di vincere qualche premio. Nel 2004 ha recitato il ruolo complesso e controverso di Terry Linden al fianco di Mark Ruffalo nel film a soggetto We Don’t Live Here Anymore (I giochi dei grandi) per Warner Bros.
Independent che ha acquistato i diritti del film dopo aver ottenuto un grande successo di critica al Sundance Film Festival 2004. Diretto da John Curran e basato sulle due storie brevi di Andre Dubus II (In the Bedroom), questo dramma ha esaminato le ripercussioni di un’infedeltà su due matrimoni.
La sua performance le è valsa ottime critiche ed elogi dall’industria e dai suoi colleghi dando un’ennesima prova del suo talento camaleontico ad incarnare i personaggi che interpreta. Nel 2001 Laura Dern è apparsa in una varietà di ruoli in tre film molto diversi fra loro.
Ha recitato con Sean Penn e Michelle Pfeiffer nell’apprezzato I Am Sam (Mi chiamo Sam) della New Line Cinema; con Steve Martin nel ruolo della sua fidanzata, una sospettosa igienista mentale, nella dark comedy di Artisan Entertainment, Novocaine, e al fianco di William H.
Macy in Focus del regista esordiente Neil Slavin. Focus è stato in concorso al Toronto Film Festival.
Quello stesso ha avuto un’apparizione cameo nel film di Universal Pictures Jurassic Park III, in cui il regista Joe Johnston ha ritrovato l’attore Sam Neill. Nel 2001, in televisione, ha regalato un’accattivante performance in Damaged Care di Showtime, in cui interpretava la dottoressa Linda Peeno, la coraggiosa attivista che denuncia il sistema sanitario della HMO (Health Managed Organization).
Dern ha inoltre prodotto il progetto.
Quello stesso anno è apparsa in Within These Walls di Lifetime Television, al fianco di Ellen Burstyn.
Ha inoltre recitato nella bizzarra commedia romantica di Showtime Television, Daddy and Them, un film scritto e diretto da Billy Bob Thornton. Nel gennaio 1999 il Sundance Institute le ha consegnato il Piper Heidseick Award for Independent Vision (che il Sundance Institute ha ribattezzatoo Independent Vision Award), sulla scia dei suoi predecessori Nicolas Cage, Tim Robbins, Kevin Spacey, Benecio Del Toro e Julianne Moore. Ogni anno questo premio viene consegnato dal Sundance Film Festival ad un artista dalla voce e dalla visione originale, che conferma il suo spirito indipendente e artistico. Nel 1996 ha recitato nella black comedy di Miramax Films acclamata dalla critica Citizen Ruth (La storia di Ruth – Donna americana), diretto dall’allora esordiente Alexander Payne (che in seguito ha ricevuto un Academy Award per il suo film Election).
Laura Dern ha interpretato una giovane donna senza tetto e drogata di colla, la cui gravidanza solleva speculazioni da parte dei gruppi Pro-Life e Abortion Rights.
Citizen Ruth (La storia di Ruth – Donna americana) è stato proiettato al Montreal Film Festival dove Dern è stata premiata come Migliore attrice. Nel 1993 ha recitato con Sam Neill e Jeff Goldblum nel grande successo di Steven Spielberg Jurassic Park, il primo della trilogia sui dinosauri clonati.
Quello stesso anno ha recitato con Clint Eastwood e Kevin Costner nel film di Warner Bros.
film A Perfect World (Un mondo perfetto), diretto da Eastwood. In una delle performance più applaudite dell’anno, Laura Dern è stata nominata all’Academy Award e al Golden Globe nel 1992 per la sua performance nei panni di Rose nell’apprezzato film Rambling Rose (Rosa e scompiglio e i suoi amanti), diretto da Martha Coolidge e co-interpretato da sua madre Diane Ladd. Janet Maslin del New York Times ha affermato coraggiosamente che Dern è stranamente gradevole in una “performance esilarante e una incredibile commedia fisica”.
Questo film verrà ricordato come il primo film della storia in cui madre e figlia sono state nominate all’Oscar in uno stesso progetto. Nel 1985 ha vinto il New Generation Award dei Los Angeles Film Critics per la sua performance nella storia di formazione Smooth Talk (La prima volta) e Mask. Ha recitato in due film diretti da David Lynch: Blue Velvet (Velluto blu) nel 1986 e Wild at Heart (Cuore selvaggio), vincitore della Palma d' Oro al Cannes Film Festival 1990, al fianco di Nicolas Cage. Altri suoi film comprendono Dr.
T and the Women (Il Dott.
T e le donne) di Robert Altman, October Sky (Cielo d’ottobre), Fat Man and Little Boy, Haunted Summer (L’estate stregata), Teachers, Foxes (A donne con gli amici) e Ladies and Gentleman, The Fabulous Stains. Dern ha esordito nella regia con un cortometraggio intitolato The Gift, trasmesso nella serie di Showtime "Directed By" nell’ottobre 1994. Nel cast primeggiavano anche Mary Steenburgen, Bonnie Bedelia, Isabella Rossellini, Mary Kay Place, Peter Horton e sua madre Diane Ladd. Nel 1997 è stata nominata all’Emmy Award e ha vinto un American Comedy Award per il suo ruolo di guest star nel controverso Puppy Episode della commedia ABC, Ellen.
Nel 1998 è stata candidata al Golden Globe per il ruolo di The Baby Dance di Jane Anderson, prodotto dalla Egg Productions di Jodie Foster per Showtime.
Nel 1998 The Baby Dance è stato premiato con due Peabody Awards. Laura Dern ha ricevuto il Golden Globe Award come Migliore attrice ed è stata candidata all’ Emmy e al Cable ACE per il suo ruolo protagonista del telefilm del 1992 Afterburn. Altri suoi lavori televisivi comprendono la serie noir in onda su Showtime Fallen Angels, che le è valsa una nomination all’Emmy e il film originale di Showtime, Down Came a Blackbird, da lei anche prodotto, interpretato da Vanessa Redgrave e Raul Julia. In segno di rispetto e riconoscimento dello straordinario contributo che la famiglia Dern ha portato al grande e piccolo schermo, l’Hollywood Entertainment Museum ha onorato Bruce, Diane e Laura con l’Hollywood Legacy Award. Vive a Los Angeles con i suoi due figli.

Articoli Correlati