14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

5 cose da sapere sullo Yoga

  • 5 cose da sapere sullo Yoga
Top 5 delle cose che dovresti sapere sullo Yoga Nato in India, lo Yoga ? arrivato in occidente diventando spesso una moda e perdendo la sua vera essenza. Una disciplina antica che ha lo scopo di armonizzare mente e corpo, viene

Top 5 delle cose che dovresti sapere sullo Yoga Nato in India, lo Yoga è arrivato in occidente diventando spesso una moda e perdendo la sua vera essenza.
Una disciplina antica che ha lo scopo di armonizzare mente e corpo, viene praticata da molti come se fosse fitness.
E tuttavia anche senza addentrarsi nelle forme più spirituali si possono indicare cinque cose da sapere su di questa disciplina secolare che riguardano alcuni suoi punti fondamentali. 5 cose sulla pratica Yoga che sicuramente ti interesseranno Gli esercizi Lo yoga si articola in esercizi di respirazione, nel mantenimento delle posture o asana, nella meditazione.
Essi vanno fatti in un luogo appartato. La respirazione La respirazione è la base dello yoga.
Si suddivide in respirazione clavicolare, toracica e addominale.
Gli esercizi vanno cominciati con una lunga espirazione a cui si fa seguire un‘ispirazione che espanda prima l’addome (senza tenderlo troppo), poi la gabbia toracica e infine le clavicole.
Senza forzare si si deve sentire riempire dall’aria per poi espirarla lentamente fino a sentirsi come un sacco svuotato.
Ripetere l’esercizio.
Vi sentirete rilassati. Le posizioni o asana La parola sanscrita ‘asana’ significa posizione e indica la postura che il corpo assume durante la pratica yoga.
Ce ne sono moltissime ma tra esse 12 sono le fondamentali.
Ad ogni asana corrisponde una parte del corpo su cui si lavora.
Le 12 dette regine invece l forzaavorano su tutto il corpo.Esse influiscono a livello fisico e mentale: danno fermezza, leggerezza, solidità; danno tonicità ai muscoli e correggono le imperfezioni. La meditazione E’ un’esperienza difficile da spiegare.
Essa richiede regolarità di orari in cui praticarla.
Si deve essere preferibilmente a stomaco vuoto. Con le gambe incrociate nella posizione del loto stando ben bilanciati, con la schiena dritta e con le mani sulle ginocchia, ci si concentra sulla respirazione.
Si sceglie un punto su cui focalizzare la mente.
La meditazione richiede attenzione: si segue infatti il flusso del respiro attentamente senza forzarlo.
Ci sono varie tecniche di meditazione.
Una delle più semplici consiste nel contare i respiri.
Un'altra è provare a cacciare ogni pensiero che sorge nella mente.
Oppure un'altra ancora consiste nel concentrarsi sui suoni interiori. La dieta Noi siamo quel che mangiamo.
Dieta e yoga sono collegate.
Per lo yoga l’alimentazione ha un ruolo importante che aiuta il raggiungimento del benessere, esso attribuisce un’importanza fondamentale alla linfa ovvero il fluido che trasporta in tutto il corpo sostanze nutritive.
Perciò si privilegia una dieta ricca di verdure e un modo di mangiare semplice e naturale.
Frutta fresca, secca e legumi sono ritenuti cibi primari.

Articoli Correlati