24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Come prevenire la caduta dei capelli

Caduta dei capelli: cause e prevenzione Vi svegliate la mattina e sul cuscino trovate qualche capello di troppo? La spazzola?? soffocata dalle vostre ciocche cadute ogni volta che vi pettinate? Be?, forse ? il momento di

Caduta dei capelli: cause e prevenzione Vi svegliate la mattina e sul cuscino trovate qualche capello di troppo? La spazzola è soffocata dalle vostre ciocche cadute ogni volta che vi pettinate? Be’, forse è il momento di scoprire come mai simili fenomeni si verificano e in che modo possiamo provare ad arginarli.
Se infatti è normale perdere qualche capello ogni tanto, magari durante il lavaggio, la caduta inizia a farsi preoccupante quando diventa più assidua e costante.
Scopriamo allora le cause della perdita di capelli e anche qualche rimedio per contenerla. Cause della caduta dei capelli Dietro questo fenomeno apparentemente banale si celano cause assai numerose e diversificate: si va da squilibri ormonali, tipici di noi donne, a cause ereditarie o sporadiche, legate ad un momento particolare della vita.
Vediamone alcune nel dettaglio. Parlando di cause contingenti possiamo citare l’alopecia, una considerevole perdita di capelli che può avvenire nell’arco dei tre o sei mesi successivi ad una gravidanza, operazione o, più in generale, ad un periodo di forte stress. Ci sono però, come spiegavamo, anche cause più particolari come ad esempio il lupus o la sindrome dell’ovaio policistico.
Nel primo caso parliamo di una malattia che colpisce per lo più noi donne e di cui soffrono circa un milione e mezzo di persone sul Pianeta: si tratta di una malattia autoimmune che per errore colpisce i tessuti sani e ha tra i sintomi principali proprio l’abbondante perdita di capelli, oltre a dolore al cuoio capelluto, febbre, dolore e gonfiore delle estremità, anemia e dolore al petto.
L’ovaio politeistico è invece legato ad uno squilibrio ormonale che può avere inizio anche all’età di undici anni quando, con lo sviluppo, le ovaie iniziano a produrre molti ormoni maschili. Come mantenere i capelli sani Sebbene dunque molte cause abbiano nella caduta dei capelli solo un sintomo e perciò, per porvi rimedio, occorre curare la malattia, esistono alcuni se,plichi accorgenti che, in generale, possono arginare il fastidioso fenomeno.
Noi ve ne proponiamo cinque: Massaggiare il cuoio capelluto: fare massaggi con olio d’oliva, di jojoba o di cocco stimola la crescita dei capelli, evita la caduta e mantiene il cuoio capelluto sano.
Basterà dedicare a tale procedura qualche minuto una volta a settimana, meglio se la sera. Ridurre l’uso di piastre e phon: evitare ulteriori fonti di stress che seccano e maltrattano il cuoio capelluto è un ottimo passo avanti per concedere ai capelli la dovuta rigenerazione. Idratazione: bere una quantità sufficiente di acqua ogni giorno per reintegrare i liquidi nel nostro corpo è essenziale per il benessere geniale così come per quello dei capelli in particolare. Scegliere i giusti prodotti: la presenza di vitamina A, B, C e E è indispensabile sia nello shampoo che nel balsamo per avere una chioma sana e fluente. Evitare di tenere i capelli legati: trecce e code andrebbero abolite, soprattutto quando i capelli sono bagnati. Se a tutto ciò legheremo una sana alimentazione, esercizio fisico e almeno otto ore di sonno al giorno la nostra chioma avrà ottime opportunità di diventare ogni giorno più forte, bella e lucente.
Provare per credere. Fonte: viverepiusani.com  

Articoli Correlati