13 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

MUSICA: Marco Sbarbati in duetto con Vittorio Grigòlo

  • MUSICA: Marco Sbarbati in duetto con Vittorio Grigòlo
Domani, gioved? 8 maggio, sul sagrato del Duomo di Milano (ore 21.00), il giovane cantautore MARCO SBARBATI sar? tra i protagonisti dell?evento ?Venite a vedere questo spettacolo?. Durante la serata, organizzato dall?Arcidiocesi

Domani, giovedì 8 maggio, sul sagrato del Duomo di Milano (ore 21.00), il giovane cantautore MARCO SBARBATI sarà tra i protagonisti dell’evento “Venite a vedere questo spettacolo”.
Durante la serata, organizzato dall’Arcidiocesi di Milano con la presenza del Cardinale Scola, si esibirà in duetto con Vittorio Grigòlo eseguendo “Hallelujah” di Leonard Cohen. “Sono molto felice dell’invito che mi è stato fatto per cantare ad un evento tanto importante – racconta Sbarbati - A questo si aggiunge il piacere di cantare una canzone, Hallelujah, a cui sono molto affezionato, il fatto che Piazza del Duomo sarà piena e che con me ci saranno tanti grandi artisti e il grande tenore, nonché amico, Vittorio Grigòlo.
Mi sembra non possa essere vero!” Sul palco di Piazza Duomo si alterneranno grandi nomi della cultura, del cinema, del teatro e della musica.
La serata sarà arricchita dalla testimonianza di Gemma Capra Calabresi e da letture di brani tratte dai i giganti della letteratura milanese Alessandro Manzoni e Giovanni Testori.
Il filo rosso dell’evento sarà la narrazione evangelica della passione secondo Luca. La partecipazione all’evento di domani si inserisce in un periodo di fervida attività del giovane artista, già impegnato a girare l’Italia con l’originale tour #InViaggio, che prende il nome dal progetto inaugurato sull’account http://instagram.com/marcosbarbati dove Marco ama pubblicare le foto dei suoi viaggi in musica. Da sempre amante dell’arte di strada, MARCO SBARBATI è tornato a vestire i panni del busker dopo il periodo trascorso lontano dalle piazze italiane per registrare il suo omonimo Ep, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.
Il cantautore marchigiano sta infatti attraversando la penisola con la sua chitarra per portare le sue canzoni nelle principali università e piazze d’Italia, fra la gente.
Marco Sbarbati ha scelto l’arte di strada come sua forma di espressione sia per vivere il particolare rapporto che si crea tra un busker e il pubblico che lo sta ascoltando e sia per celebrare la propria identità in una dimensione collettiva. Il giovane artista si divide da sempre tra le piazze d’Italia e le possibilità offerte dalla rete.
Notato inizialmente da Lucio Dalla mentre suonava in Piazza Maggiore a Bologna, unico palco accessibile in una città che non conosceva, Marco ha poi avuto un altro incontro fortunato: attraverso il canale YouTube, Marco è riuscito a far ascoltare le sue canzoni a Caterina Caselli partecipando nel 2012 ad un Hangout in Diretta (video chat) su Google+. Attualmente in rotazione radiofonica, anche su alcuni principali network italiani, il nuovo singolo “SE” è accompagnato da un videoclip con la regia di Tiziano Russo. Questa la tracklist dell’Ep, prodotto da Corrado Rustici, contenente due canzoni in italiano e tre in inglese, lingua nella quale l’artista si trova particolarmente a suo agio: “Backwards”, “Se”, “Nella Mia Testa”, “My Day Off” e “Ocean”. Marco Sbarbati, ventottenne marchigiano, inizia la sua attività di musicista e cantante nel 2005.
Nel 2008, il trasferimento a Bologna per poter studiare al DAMS dà il via alla sua vita da busker, ovvero musicista di strada, ispirato a seguire questa avventura dalla conoscenza con una cantautrice americana di nome Spring Groove.
Il 2011 segna invece l’incontro fortuito con Lucio Dalla in Piazza Maggiore a Bologna, mentre Marco si sta esibendo.
Da qui nasce una collaborazione che porta Lucio Dalla a voler inserire un brano di Sbarbati, “I Don’t Wanna Start”, nella colonna sonora del film AmeriQua di Marco Bellone e Giovanni Consonni, prodotto da Marco Gualtieri.
È ancora Dalla a spingere Marco a provare a scrivere in italiano, lingua che non ha mai creduto potesse rientrare nelle sue corde.
Nel 2012 avviene il primo incontro con la produttrice Caterina Caselli, che diventerà poi un vero rapporto lavorativo nel 2013, quando Marco inizia la sua avventura con l’etichetta discografica Sugar.
“BACKWARDS” (pubblicato da Sugar) è il brano d’esordio con il quale Marco Sbarbati ha presentato il suo progetto classificandosi tra gli artisti emergenti maggiormente suonati dalle radio nel 2013.

Articoli Correlati