24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

La Tata Lucia ci consiglia

Piccoli consigli dalla tata pi? famosa d'Italia. Consigli del 06/04/2010 ? ? Mamme non si nasce, si diventa. Ci saranno gesti ed azioni che saranno naturali quando avremo il nostro bambino tra le braccia gi? dal primo

Piccoli consigli dalla tata più famosa d'Italia.
Consigli del 06/04/2010 Mamme non si nasce, si diventa.
Ci saranno gesti ed azioni che saranno naturali quando avremo il nostro bambino tra le braccia già dal primo giorno, ma ci sono anche nozioni, consigli, trucchi che possiamo imparare da chi ha più esperienza di noi. Noi di CheDonna vogliamo aiutare tutte coloro che si trovano per la prima volta il loro frugoletto tra le braccia, riportandovi quello che Lucia Rizzi, la tata del programma di Fox Life S.O.S.
TATA, ha scritto sui suoi libri, in vendita in tutte le librerie.
Abbiamo deciso di dividere in più articoli i suoi consigli, quindi ogni giorno seguiteci, in modo da "leggere" con noi tutti i segreti per essere una mamma felice! Su "Fate i bravi! (0-3 anni)", l'esperta tata ci propone alcuni punti interessanti sul crescere un figlio, noi oggi ve ne riportiamo i primi. Punto 1.
Circa due mesi prima del parto create la "nanna" per il vostro bambino.
La nanna non è altro che un pupazzetto di pezza, fatto da uno straccetto quadrato, con all'angolo una pallina imbottita.
Mettete questo pupazzetto nel vostro letto, in modo che per qualche settimana prenda l'odore di mamma e papà.
Quando il neonato arriverà a casa mettete la nanna vicino a lui nella culla, in modo che non si senta mai abbandonato in un posto sconosciuto, ma sia sempre rassicurato dall'odore del suo "nido" che siete voi. Punto 2.
Importante diventa educare il bambino ad un comportamento rispettoso verso di se e verso gli altri (mamma e papà per primi!), in modo che la felicità reciproca possa essere una buona abitudine nella vita familiare; Punto 3.
Rendere il bambino un adulto responsabile, abituandolo sin da piccolo alla collaborazione con gli altri componenti della famiglia.
Anche all'età di 1 anno potrà essere divertente riordinare i giochi insieme, a 2 anni potrà iniziare a lavarsi le manine da solo, a 3 potrà vestirsi insieme a noi, a 4 potrà aiutare la mamma ad apparecchiare la tavola.
Tutto questo, se fatto in armonia, contribuirà alla gioia di tutta la famiglia, del resto anche noi genitori aiutiamo loro a costruire i lego! Punto 4.
Il bambino considera i genitori i suoi miti, per questo imita il papà che guarda la televisione, piuttosto che la mamma che si trucca, il nonno che porta gli occhiali... Facciamo dunque attenzione ai nostri atteggiamenti di fronte i loro occhi, ciò che facciamo viene assorbito da loro, quindi cosa c'è di meglio che "passare" loro un sorriso o un abbraccio? Per oggi i nostri consigli finiscono qui, alla prossima con la tata Lucia!

Articoli Correlati
Senza categoria