20 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

RAGAZZE IN SHORTS? Non lamentatevi se vi stuprano: in rete scoppia la polemica

  • RAGAZZE IN SHORTS? Non lamentatevi se vi stuprano: in rete scoppia la polemica
Scandalo in rete per un'affermazione dello scrittore Marco Cubeddu, pubblicata nella rubrica 'Intransigenze' sul Secolo XIX. Cubeddu, gi? autore di 'C.U.B.A.M.S.C.- Con una bomba a mano sul cuore' (Mondadori), raccontando di

Scandalo in rete per un'affermazione dello scrittore Marco Cubeddu, pubblicata nella rubrica 'Intransigenze' sul Secolo XIX. Cubeddu, già autore di 'C.U.B.A.M.S.C.- Con una bomba a mano sul cuore' (Mondadori), raccontando di un viaggio in Italia in cui era rimasto colpito dalla quantità di quattordicenni in pantaloncini cortissimi aveva scritto: 'Non possono lamentarsi se poi le stuprano'.
L'autore aveva attribuito il pensiero a un'amica, definendola una donna 'non bigotta', ma questo non è servito a contenere l'ira (giusta) del web. Durante l'articolo poi, Cubeddu continua, concentrandosi sull' 'inutilità' della parola femminicidio: 'un omicidio è sempre un omicidio' dice, prendendo le distanze da ogni forma di violenza. L'autore si chiede perchè le ragazze sfoggino il loro corpo già da giovanissime, tendenza che per lui resta inspiegabile. Inspiegabili e ingiustificabili però per gli utenti del web sono le sue parole, che hanno fatto infuriare tutti. Per altri articoli di attualità clicca qui

Articoli Correlati