16 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Antonio De Curtis in arte Totò - Il principe l'aveva intuito

  • Antonio De Curtis in arte Totò - Il principe l'aveva intuito
Do ut des. Il Principe l'aveva intuito. ?di?Katia D. De Sessa Che il Principe Antonio de Curtis, in arte Tot?, fosse un precursore di eventi, un satiro neanche troppo invisibile, oltre che un grande attore, ? noto. Ma gli

Do ut des.
Il Principe l'aveva intuito. di Katia D.
De Sessa Che il Principe Antonio de Curtis, in arte Totò, fosse un precursore di eventi, un satiro neanche troppo invisibile, oltre che un grande attore, è noto.
Ma gli ultimi eventi poltici, culminati nella votazione per la fiducia al Governo del 14 dicembre hanno avuto un chè di inverosimile. Berlusconi passa alla Camera dei deputati per tre voti, gli stessi che servono al governo-Totò per aggiudicarsi qualche appalto, per darla a bere ai "gonzi, imbecilli, burini, fessacchiotti". E se l'aveva capito il Principe, poteva sfuggire al Cavaliere? Si sperava di non fare la figura degli "imbecilli", ma forse qualcuno c'è cascato.
Piccole macchie su un foglio bianco, è ovvio.
Si prega che il foglio non sia fatto di carta assorbente, di quella che assorbe e fa allargare la macchia. Ma anche le preghiere costano, si sa.
Lo sapevano nel Medioevo, quando Papi e vescovi "vendevano" la remissione peccatorum.
E anche lì non mancavano certo i "gonzi".
Forse esiste una verità che non è ancora stata presa in considerazione: la burinaggine, l'imbecillità è diventata una moda da seguire! Inutile sorprendersi ad allungare mani e braccia verso coloro che, a chi ha bisogno di pane, propone di mangiare brioches.

Articoli Correlati