22 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Green Hill, al via le adozioni dei cuccioli scampati alla morte.

Torniamo a parlare di Green Hill: sembra che la faccenda stia andando verso una risoluzione positiva per i 2700 beagle allevati nell?azienda di Montichiari, allo scopo di essere venduti ai laboratori di vivisezione come (tra gli

Torniamo a parlare di Green Hill: sembra che la faccenda stia andando verso una risoluzione positiva per i 2700 beagle allevati nell’azienda di Montichiari, allo scopo di essere venduti ai laboratori di vivisezione come (tra gli altri) l’ Huntingdon Life Sciences in Inghilterra, il più grande laboratorio di sperimentazioni su animali d’Europa. I fortunati esemplari che sono scampati alla morte grazie al sequestro avvenuto nell'ambito di un'inchiesta per maltrattamento di animali, sono stati affidati alle cure e alle attenzioni di Lav e Legambiente. La Procura di Brescia ha infatti firmato il decreto con il quale si autorizza l’affidamento provvisorio degli animali alle due associazioni.
In un primo momento, oltre che al Comune e all'Asl, gli animali erano stati affidati anche ai rappresentanti dell'azienda.
La decisione aveva però dato adito a proteste e preoccupazioni da parte di molti animalisti. «In queste ore, le associazioni cui è stata affidata la custodia giudiziaria dei beagle di Green Hill si stanno muovendo per trovare strutture alternative idonee ad ospitare i cani».
Lo conferma il commissario capo del Corpo forestale di Brescia, Giuseppe Tedeschi.
«Green Hill, a breve, non potrà più ospitare altri cani - ha detto -.
Tra qualche giorno potremo consegnare materialmente i cani nelle mani delle associazioni, nuove custodi giudiziarie degli animali».
A queste parole ha fatto seguito la consegna dei cani da parte delle associazioni alle famiglie desiderose di dar loro una casa: tra venerdì 27 e sabato 28 luglio sono stati affidati duecento cani presso il comando del corpo Forestale dello stato a Brescia, mentre ieri, lunedì 30 luglio, è iniziata la consegna di altri 200 esemplari da parte di Lav e Legambiente, che hanno allestito uno stand vicino al canile lager.
Restano ancora nel canile ben 2000 animali. Fonte: lastampa.it

Articoli Correlati