25 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Mastoplastica additiva: Emanuela Tittocchia rischiava di morire

Per un semplice intervento al seno, Emanuela Tittocchia rischiava di morire di Simona Minetti ? Pochi giorni fa da Barbara D?Urso a Pomeriggio 5 c?era Emanuela Tittocchia, l? ex concorrente de La Talpa, che ha raccontato

Per un semplice intervento al seno, Emanuela Tittocchia rischiava di morire di Simona Minetti Pochi giorni fa da Barbara D’Urso a Pomeriggio 5 c’era Emanuela Tittocchia, l’ ex concorrente de La Talpa, che ha raccontato come per una ormai semplice operazione per rifarsi il seno ha rischiato la vita. Queste sono le parole del racconto del dramma: “Da anni pensavo di sottopormi a un intervento per aumentare il seno.
Volevo una bella terza, proprio come l’avevo a 20 anni…Dopo l’intervento ho quasi rischiato di morire.
E’ un miracolo se sto bene.
Tutti mi dicevano che si trattava di un intervento semplice.
L’operazione è durata circa due ore, con anestesia locale, ma è subito dopo che sono iniziati i problemi.
Sembrava tutto a posto.
Uscita dalla sala operatoria, però, ho cominciato a perdere molto sangue.
I medici mi hanno rassicurato, mandandomi a casa ma lì, la situazione è peggiorata, fino a portarmi ad un nuovo ricovero.
Cinque giorni dopo il mio ritorno a casa, ho cominciato a stare male: avevo sempre la febbre alta e dolore dappertutto.
Avevo perso troppo sangue e avevo l’emoglobina bassissima.
Sono rimasta ricoverata una decina di giorni, rischiando anche di dover essere nuovamente operata.
Poi, fortunatamente, le condizioni sono migliorate col tempo e ha potuto fare ritorno a casa.
Quando sono tornata a casa, avevo dolori fortissimi, non riuscivo ad aprire le braccia, a lavarmi da sola, a tirarmi su dal letto.
Meno male che accanto a me c’era mia mamma Maria, venuta apposta da Torino per aiutarmi.
Questa esperienza mi ha cambiato profondamente, ho imparato a guardare la vita in modo diverso, ad apprezzare le cose che davvero contano.
Spero che la mia esperienza possa essere utile a tutte le ragazze che come lei sognano un décolleté più generoso.
Queste cose non prendetele alla leggera”

Articoli Correlati