24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

GRAVIDANZA: come combattere il caldo?

Come combattere il caldo in gravidanza - Il caldo nei mesi di luglio e agosto non concede mai tregua: un'afa insopportabile davvero per chiunque ma in particolar modo per chi si porta dietro altri due tre chili di pancia. Le

Come combattere il caldo in gravidanza - Il caldo nei mesi di luglio e agosto non concede mai tregua: un'afa insopportabile davvero per chiunque ma in particolar modo per chi si porta dietro altri due tre chili di pancia.
Le donne in stato interessante infatti accusano la calura estiva molto più del resto della popolazione, soprattutto se si trovano negli ultimi mesi della gravidanza e il gonfiore ha già attanagliato i loro corpi.
Come difendersi allora dal caldo in gravidanza? Eludere il problema è assai difficile ma qualche piccolo accorgimento può comunque essere preso per vivere più serenamente questo periodo: scopriamo allora insieme cosa fare! In primo luogo sarà assai importante reintegrare i liquidi persi: bere molta acqua è quindi un obbligo oltre naturalmente a seguire un'alimentazione che aiuti a fornire sali minerali e vitamine per combattere caldo, fatica e indebolimento.
Via libera allora a frutta, verdura e in generale cibi leggeri che non appesantiscano oltre misura un corpo già provato.
Se poi cali di pressione crampi dovessero farsi più persistenti puntate su una bella banana. Evitiamo inoltre il sale per combattere la ritenzione idrica: non solo ci sentiremo meno gonfie ma anche post parto il nostro corpo ce ne sarà grato. Per quanto riguarda l'abbigliamento le parole d'ordine sono comodità e leggerezza: vestiti traspiranti e scarpe non troppo opprimenti aiuteranno ad evitare fastidiosi gonfiori. Anche al mare ricordiamo che coprirsi potrebbe essere un aiuto: usiamo un bel cappello a falde larghe ad esempio per evitare che nelle ore più calde il sole ci opprima troppo e, inutile sottolinearlo, non esponiamoci esageratamente soprattutto dalle 12 alle 15. Le passeggiate sulla battigia o nell’acqua più profonda che arriva fino alla pancia sono ottime per rinfrescarsi ed agevolare la circolazione, contrastando anche le odiose gambe gonfie: ennesima prova che il mare non è assolutamente nemico delle donne in stato interessante ma va solo gestito con coscienza. In fine affidatevi a docce fredde e ambienti areati ma occhio all'aria condizionata: gli sbalzi di temperatura sono i più grandi alleati di quelli di pressione, assolutamente negativi in gravidanza. CLICCA QUI PER TUTTI I CONSIGLI SULLA MATERNITA'!

Articoli Correlati