Le posizioni migliori per stimolare anche… loro! (Fidati, ti piacerà)

Ehi, sono lì perché non usarle? Le posizioni migliori per il seno sono quelle che ti permetteranno di divertirti ancora di più.

Piccoli, grandi, asimmetrici e di tutti i colori: eh sì, stiamo parlando proprio di seni e, quindi, anche dei tuoi!

posizioni per il seno
(fonte: Unsplash)

Tranquilla, però. Non siamo qui né per fare comparazioni e neanche per chiederti che taglia porti. Vogliamo solo darti qualche posizione per metterle più “al centro” della tua vita intima perché i benefici sono veramente tanti. Pronta a provarli?

Posizioni migliori per usare il seno: ecco quali sono

Inutile cercare di girarci troppo intorno. A tutti (ma proprio a tutti) piacciono i seni e, quindi, perché non utilizzarli?

posizioni migliori seno
(fonte: Unsplash)

Che siano giganti o piccolissimi, poco importa (tranne a te, probabilmente, che non importa come li hai ma li vorresti avere diversi).
Perché non usare uno dei tuoi “attributi” e renderlo centrale nella routine della tua vita intima?
Dopotutto è vero che i seni sono apprezzatissimi ma, spesso, vengono poco considerati durante l’atto sessuale. Prima vengono particolarmente stimolati e stuzzicati ma poi ce ne dimentichiamo proprio: un vero peccato se consideri il fatto che esiste anche il nipplegasm e che puoi provarlo anche tu (se seguirai questi consigli).

Ma partiamo dalle cose serie: cosa sono queste posizioni migliori per usare anche il seno e come puoi metterle in atto?

Il bracciolo

No, tranquilli: non dovete assumere la posizione di un bracciolo (a differenza della posizione del pretzel dove dovete… beh, fare il pretzel!).
Il tuo partner si siede sul bracciolo di un divano o di una sedia (ma, per favore, fate veramente attenzione e provatelo prima di iniziare: non vogliamo che rompiate un pezzo di arredamento!).

A questo punto tu ti siedi “in braccio” a lui, ovviamente guardandolo in volto e appoggiando i piedi sullo schienale del divano o sullo spazio “dietro” il tuo partner.
Ora siete nella posizione perfetta non solo per darvi da fare e divertirvi come non mai ma anche per giocare alla perfezione con i tuoi seni!
Invece di concentrarvi solo sulla penetrazione, infatti, lasciate che siano i capezzoli i protagonisti, almeno per un po’.
Entrambi, poi, avete le mani libere per darvi da fare e tu puoi scegliere quanto e come muoverti durante l’atto. Insomma, meglio di così!

La posizione (non) della cow-girl

Sappiamo benissimo che ogni volta che ti metti nella posizione della cowgirl (cioè quella quando tu sei sopra), tantissime domande ti passano per la testa.
Ho il doppio mento? Che faccia avrò in questo istante? Lui si sarà reso conto che mi sta colando il naso? Fino ad arrivare, poi, alla domanda fondamentale: come sembrano i miei seni visti da sotto? Non staranno mica ballonzolando troppo!

Per ovviare a questo problema, ecco la posizione della (non) cowgirl: invece di stare inginocchiata sopra il tuo partner, ti consigliamo di mettere le piante dei piedi per terra.
In questa maniera, potrai decidere tu quanto e come sporgerti in avanti: un ottimo modo per prendere il controllo della situazione certo… ma anche una delle migliori posizioni per il seno!
Adesso puoi decidere tu quando il tuo partner potrà accedere ai tuoi seni e non lo vedrai più cercare di prendere “al volo” uno di loro in bocca!

Posizioni migliori per il seno: provate quella “provocante”

Tranquilli, è sempre comoda!
Il tuo partner si sdraia, appoggiando la schiena a qualcosa per stare su. Magari un cuscino oppure la testiera del letto (basta che stia comodo anche lui).
In questa maniera sarà seduto con il busto sollevato: tu puoi salire su di lui (e sì, questa volta metterti nella posizione della cowgirl).

A questo punto non ti rimane altro che iniziare il rapporto mentre, con le tue mani, decidi quanto e dove far sbirciare il tuo partner!
Puoi tirarti indietro o giocare con i tuoi seni quanto vuoi: l’idea è quella di stuzzicare il tuo partner e di farlo nella maniera più provocante possibile!
Puoi decidere tu fino a quanto e dove torturarlo ma, nel frattempo, non scordarti di divertirti anche tu! Potete sempre pensare di incorporare anche qualche toys (ne esistono appositi fatti per stimolare i capezzoli) e darvi alla pazza gioia insieme!