Se ti chiediamo come sta andando la tua vita intima non sai rispondere? Non preoccuparti: ti diamo una mano noi

come capire se stai avendo un orgasmo
(fonte: Pexels)

Come fare a riconoscere se stai avendo un orgasmo? Ti sembrerà una domanda sciocca ma tantissime donne (e uomini) non lo sanno! Ecco la nostra guida per te (ehm… per voi!). 

Ormai hai aperto questo articolo, quindi mettiamoci sedute e facciamo quattro chiacchiere insieme.
Quello che vogliamo chiederti, infatti, è come va la tua vita intima e, di certo, la tua non sarà una risposta poco esaustiva, no?

Come? Non ne hai la più pallida idea? Ah ma forse è perché non sei proprio sicura di che cosa ti succeda tra le lenzuola con il tuo partner e fino ad ora sei stata troppo timida per chiedere aiuto ai tuoi amici!
Bene, non preoccuparti: ci siamo noi a darti una mano!

Come riconoscere se stai avendo un orgasmo: i segnali che non dovresti lasciarti sfuggire

come riconoscere se stai avendo un orgasmo
(fonte: Pexels)

Prima di iniziare questo articolo, vogliamo dirti una cosa importante.
Sì, è vero, arrivare al massimo del piacere è sicuramente qualcosa di fantastico e di importante ma sappiamo tutti che non deve essere il tuo unico obiettivo quando ti dai da fare con il partner!

Il motivo è solo uno: più ti concentri sul risultato e meno ti godrai il processo oltre che… mancare quasi categoricamente l’arrivo!
Tutto questo per dirti che sì, ovviamente è importante arrivare all’orgasmo ma che spesso non sappiamo neanche di averlo avuto a forza di concentrarci su… tutto il resto!

LEGGI ANCHE –> Nella lista dei cinque motivi per cui non raggiungi il piacere, il terzo è sicuramente quello che blocca anche te

Per questo motivo abbiamo pensato di stilare una specie di “classifica” dei segnali che possono farti capire se hai raggiunto il risultato anche se non lo sai.
Di certo, però, l’idea che tu non sia sicura è già un primo segnale: generalmente, infatti, quando raggiungiamo l’orgasmo ne siamo ben consapevoli!

Capitano casi dove, però, non è così scontato che tu sia in grado di riconoscere quello che ti succede e, tranquilla, non sei assolutamente da sola. Ecco a cosa dovresti far caso per riconoscere se stai avendo (o hai avuto) un orgasmo!

  • battito del cuore: l’orgasmo è capace di “sconvolgere” tutti i ritmi del tuo corpo e il primo indicatore è proprio il battito del cuore.
    Ti sembra che i battiti stiano aumentando e che il sangue scorra più veloce nelle vene? Allora sappi che, con ogni probabilità, stai avendo o per avere un orgasmo. Magari non ti sembra perché sei così preoccupata di quello che succede a te o al tuo partner che eviti di farci caso!

LEGGI ANCHE –> Perché non vieni? Forse il motivo è che il tuo fidanzato non sa queste cinque cose sul piacere femminile

  • spasmi: un altro degli indicatori principi dell’orgasmo sono gli spasmi. Possono capitare quasi su tutto il corpo ma, con ogni probabilità, saranno i tuoi organi genitali ad essere interessati per primi!
    In realtà gli spasmi del pavimento pelvico hanno addirittura una funzione biologica: contraendosi, le pareti vaginali fanno “risalire” eventuali liquidi verso l’alto.
    Insomma, ci siamo capite: avere un orgasmo è uno dei modi migliori per rimanere incinta, proprio perché il tuo corpo lavora per far “incontrare” gli elementi desiderati!
    Oltre al pavimento pelvico e quindi a tutta la tua vagina, gli spasmi arrivano anche sulle gambe o sul corpo: si tratta di veri e propri movimenti che non riesci a controllare!
  • respiro affannato: e no, non è solo colpa della quarantena o della tua forma fisica se non sei andato in palestra negli ultimi tempi!
    Il respiro affannato (od affannoso nel mentre del rapporto) sono una diretta conseguenza del montare e dell’arrivo dell’orgasmo.
    Dovresti iniziare a sentire una sensazione che ti preclude, quasi, la possibilità di respirare con calma e tranquillamente!
    Facci caso: se ti capita di sperimentare “difficoltà di respiro” (quando non sono, ovviamente, problemi medici) allora sei sulla strada giusta!
  • capezzoli: infine, se proprio vuoi avere la sicurezza che stai andando nella direzione giusta, puoi guardare i tuoi capezzoli.
    Questo organo è un grande indicatore dell’orgasmo, sia per gli uomini che per le donne.
    Spesso, infatti, ci dimentichiamo che, se adeguatamente stimolati, i capezzoli possono essere un grande aiuto quando si tratta di fare l’amore!
    Oltre a provocare piacere e regalarci la chance di rendere il rapporto ancora più esplosivo, i capezzoli possono dirci quando e se abbiamo un orgasmo!
    In concomitanza con l’eccitazione massima, infatti, potrai notare come i tuoi capezzoli diventeranno sicuramente più turgidi del normale.
    Sembrerà sciocco ma è, invece, il modo più veloce e sicuro per dire se hai avuto o meno un orgasmo!