Fai anche tu pensieri intrusivi in intimità? Scopriamo perché e come combatterli

A chi non sono mai capitati dei pensieri intrusivi anche e soprattutto in intimità? Scopriamo insieme che cosa sono e perché li fai.

pensieri intrusivi intimità
(fonte: CheDonna)

Non preoccuparti, è capitato veramente a tutti almeno una volta nella vita di trovarsi ad avere a che fare con dei pensieri intrusivi.

Per quanto non sia semplice riconoscerli e “combatterli” già in situazioni “normali” la questione si complica quando ci aggiungiamo l’intimità.

Ecco cosa sono, perché li facciamo ed un metodo per escluderli dalle nostre sessioni… private!

Pensieri intrusivi in intimità: cosa sono e perché li fai

pensieri intrusivi intimità
(fonte: CheDonna)

Ti è mai capitato di fare un pensiero intrusivo?
Con questa parola definiamo tutti quei pensieri che “sbucano“, improvvisamente, nel nostro cervello proponendoci le idee più strampalate.
Fanno parte dei pensieri intrusivi tutti quelli che ci “spaventano” o che ci fanno pensare a situazioni pericolose o terrificanti.

Ti è mai capitato di “spaventarti” da sola magari quando sei al buio?
I pensieri intrusivi sono quelli che ti fanno pensare: “E se ci fosse un serial killer dietro di me?” oppure “Chissà se riuscirò ad accendere la luce prima che un mostro mi mangi?“.
Ma non si tratta solo di pensieri così “astratti” o derivati da film dell’orrore e paure più infantili.
I pensieri intrusivi si fanno anche in situazioni normali e possono spaventarci molto di più: sensazioni come quella di guidare la macchina fuori strada o di “fascinazione” per il vuoto quando ci troviamo in quota possono mettere molto più paura di un mostro!
Eppure questi pensieri capitano spesso ed il motivo per cui li chiamiamo intrusivi è che non ci sembrano appartenere al nostro cervello ma venire… da qualcun altro!

Ma perché facciamo tanti pensieri intrusivi?
Una risposta definita, purtroppo, non c’è tranne che i pensieri intrusivi li fanno veramente tutti!
L’unica “differenza” è che ci sono persone che si lasciano “inghiottire” dal pensiero intrusivo ed altre che, invece, se lo scrollano di dosso.
Non sta a noi stabilire nessun giudizioqualitativo” sulle persone che ignorano i pensieri intrusivi e quelle che, invece, purtroppo rimangono “impantanate” nella loro mente.

Sappi, però, che i pensieri intrusivi in intimità sono molto più comuni e frequenti di quello che si pensa di solito!
Una persona comune fa più di mille pensieri al giorno e quando si lascia andare sotto le coperte di certo non smette di “ragionare”!
Ti abbiamo già suggerito qui come fare per rendere più “interessante” la tua vita intima usando la filosofia mindfulness: dopotutto essere troppopresenti” durante il rapporto rischia davvero di rovinarlo!

I pensieri intrusivi legati all’intimità possono davvero essere deleteri e si riferiscono a molte sfere della nostra quotidianità.
Potresti fare pensieri legati alla tua situazione relazionale (magari hai paura che il partner ti tradisca o che ti stia mentendo) oppure pensieri riferiti alla sessualità, tua e degli altri.
Insomma, è una incessante “messa in discussione” dei tuoi parametri, dei tuoi punti fermi e della tua vita.

Quando sei “sotto le coperte” con qualcuno, quindi, sono quanto di più nocivo ci sia!
Ti distraggono e ti mettono in difficoltà, ti impediscono di

Cosa fare per liberare il cervello dai concetti intrusivi: prova con un metodo in due step

Ovviamente non possiamo sostituire il parere di un medico o di un esperto e, quindi, se i pensieri intrusivi arrivano al punto di interferire con la tua vita di tutti i giorni è il caso di rivolgersi ad un dottore!

Questo metodo in due step, però, potrebbe aiutarti a superare quei momenti (soprattutto in intimità) quando i pensieri intrusivi si intrufolano sotto le coperte.
Non si tratta di un rimedio magico: quello, ovviamente, non te lo può proporre nessuno ma puoi sempre scegliere di parlarne con un esperto!

Ecco quali sono i due step per “affrontare” i pensieri intrusivi anche in intimità:

  • accettarli: basta, inutile fare finta che non ci siano. I pensieri intrusivi sono qui! Una volta che ti capita di “sentirli” nella tua testa, è estremamente dannoso cercare di ignorarli.
    Fermati un attimo a ragionare (anche sui tuoi pensieri) ed affronta la realtà: cosa ti sta dicendo il tuo cervello?
    Qualcosa di spaventoso, di sbagliato o che proprio non puoi accettare? Bene, non si tratta della realtà e neanche di qualcosa che pensi davvero.
    Si tratta proprio di un pensiero intrusivo e quindi di qualcosa che produciamo tutti: basta vergognarsi!
    Valuta l’assurdità del tuo pensiero e poi pensa: “Brr, che paura. Per fortuna è solo un pensiero inutile. Andiamo avanti“.
    Usare le parole di affermazione anche in questa situazione potrebbe aiutarti: ti abbiamo spiegato qui cosa sono!
  • qui e ora: se ti trovi sotto le lenzuola con il tuo partner non hai veramente più scuse. Basta pensare ad altro, esiste solo il qui e ora!
    Anche se sappiamo bene quanto sia difficileastrarsi” ed evitare di “pensare”, imparare ad assaporare il momento è necessario per vivere rapporti intimi proficui!
    Ti abbiamo svelato qui un trucchetto niente male da mettere in pratica quando sei sopra: che ne dici di mettere in pratica questascelta” ogni volta?
    Trova qualcosa sulla quale concentrarti ogni volta che hai un rapporto intimo.
    Non deve essere qualcosa di difficile o di complicato: solo qualcosa che ti aiuti a rimanere “concentrata” mentre “lo fai”.

pensieri intrusivi intimità
(fonte: CheDonna)

Insomma, anche se i pensieri intrusivi sono una (brutta) realtà per la maggior parte di noi, se li fai anche sotto le coperte non vuol dire che sei “strana“.

Anzi!

Se non ti disturbano in maniera eccessiva, cerca di affrontarli guardandoli “in faccia” e mettendo “i piedi per terra”.

Da leggere