Perché non riesci a raggiungere l’orgasmo? Potrebbe essere colpa dell’ansia

non riesci a raggiungere l'orgasmo
(fonte: Pexels)

Sapevi che tra le varie cause per le quali non riesci a raggiungere l’orgasmo c’è l’ansia? Ecco di che cosa stiamo parlando.

non riesci a raggiungere l'orgasmo
(fonte: Pexels)

Ci sono tantissimi motivi per i quali i rapporti intimi non raggiungo, spesso, la fine che desideri.

Certo, alcuni hanno a che vedere con il fisico (e per quelli, sia chiaro, faresti sempre meglio a consultare un medico) ma tanti altri hanno origine proprio nella nostra mente!

Alla base, comunque, di quasi tutti i problemi ci sarebbe una sensazione della quale spesso parliamo ma che non riusciamo a definire chiaramente: l’ansia.
Ecco di cosa parliamo quando parliamo di ansia… intima!

Se non riesci a raggiungere l’orgasmo la colpa è dell’ansia: ecco perché

non riesci a raggiungere l'orgasmo
(fonte: Pexels)

A quanto pare, a soffrire di ansia da prestazione non siamo solo noi ma anche, incredibilmente, i nostri organi genitali!

L’ansia, infatti, è uno di quei sentimenti di cui spesso sentiamo parlare e che nominiamo senza pensarci due volte ogni volta che abbiamo un contrattempo.
Si tratta, però, di un’emozione che può veramente avere la meglio sul nostro fisico e che, molto spesso, sottovalutiamo.

Quali sono, però, le sue mosse in campo sentimentale?
Secondo Cosmopolitan, l’ansia sarebbe una delle prime cause che ti impediscono di raggiungere l’orgasmo soprattutto se sei donna.

Ti abbiamo già parlato qui di come fare a raggiungere e prolungare l’orgasmo femminile: di certo, quindi, non si tratta di qualcosa che è facile per tutti!
Ci sono, infatti, tantissimi fattori da tenere in considerazione: la salute della vagina (che possiamo stimolare tramite lo Yoni Massage oppure con gli esercizi di Kegel), la concentrazione, lo stato di salute della nostra coppia.

Insomma, i rapporti intimi, soprattutto per le donne eterosessuali, non hanno sempre un lieto fine.
Questo non vuol dire che siano per forza brutti o poco appassionanti o che non ci sia godimento o piacere!

Come le vittime di overthinking, però, chi ha una predisposizione all’ansia potrebbe essere vittima di un curioso effetto particolare.
Quello di non riuscire a raggiungere l’orgasmo!

Generalmente, nonostante la scienza ci abbia detto quanti minuti precisi debba durare un rapporto sessuale, una donna etero ci mette almeno venti minuti per entrare nel mood giusto.
Per questo motivo, quindi, spesso e volentieri l’ansia arriva e si mette in mezzo!

In quei venti minuti, se non siamo concentrate o rilassate può succede veramente di tutto: sia che il partner “finisca” prima di noi, sia che i nostri pensieri prendano una direzione veramente poco sensuale.
Quante volte ti è capitato, purtroppo, di iniziare a preoccuparti durante un rapporto intimo?

Baci, preliminari e carezze hanno smesso di esistere e tu, invece, ti sei ritrovata in una posizione decisamente scomoda.
In tutti i sensi!

A quanto pare, quindi, l’ansia è una compagna decisamente ingombrante che viene a farci compagnia nei momenti meno opportuni.
Sarebbe lei la vera (e principale) responsabile della tua difficoltà per quanto riguarda il raggiungimento dell’orgasmo!

Ma cosa puoi fare per combatterla?
Ovviamente noi, da dietro lo schermo, non possiamo far altro che darti dei consigli.

Certo, ci sono i tre step da seguire assolutamente per tornare ad avere un orgasmo oppure l’idea, innovativa, di provare i rapporti senza penetrazione.
Insomma, possiamo certamente dirti cosa puoi fare ma non possiamo aiutarti nel momento preciso del rapporto intimo.
Sarebbe certamente strano!

Scherzi a parte, l’unica condizione necessaria per raggiungere l’orgasmo sembra essere proprio quella di allontanare dalla tua mente ogni possibile causa d’ansia.
Hai presente quando ti iniziano a sudare le mani e senti il cuore battere a mille?
Bene, se succede perché hai paura di non arrivare all’orgasmo (e non perché il tuo partner ti sta facendo qualcosa di incredibile) allora c’è qualche problema.

Non ci sono solo i dubbi mentali ma anche quelli legati a disagi fisici poco divertenti: sapevi che esiste l’allergia al seme maschile?

non riesci a raggiungere l'rogasmo
(fonte: Pexels)

Insomma, i motivi per i quali si diventa ansiosi sotto le coperte sono vari e molteplici.

Non sta di certo a noi individuare i tuoi: non possiamo!
L’importante, però, è che se questo è il tuo caso tu possa iniziare a rendertene conto, scoprendo che non sei da sola!

Se ti capita di faticare a raggiungere l’orgasmo per colpa dell’ansia adesso sai che puoi combatterla.
Come? Ma facendo l’amore il più possibile!