Home DIY Albero di Natale artificiale: guida nella scelta giusta

Albero di Natale artificiale: guida nella scelta giusta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37
CONDIVIDI

L’albero di Natale artificiale è la scelta più ecologica da fare, ma non è facile sceglierne uno. Segui passo passo i consigli per l’acquisto.

Albero di Natale artificiale iStock Photos

E’ il momento giusto per dedicarsi alla scelta dell’albero di Natale, nel caso in cui dovreste acquistarlo. Ma come si fa a scegliere un albero di Natale artificiale? Come mai due alberi di Natale apparentemente uguali e della stessa altezza costano uno il doppio dell’altro? Se volete fare una scelta giusta, senza ritrovarvi un albero di natale artificiale che costa il doppio rispetto a quanto vale, affidatevi a noi di CheDonna.it, per aiutarvi nella scelta del colorealtezza e tipologia di albero.

Come scegliere l’albero di Natale

Alberi di Natale artificiali iStock Photos

Gli alberi di Natale artificiali hanno costi diversi a parità di colorealtezza e tipologia di albero  per 3 motivi:

  1. Materiale di cui è fatto l’albero:  PVC, POLIETILENE
  2. Numero di punte
  3. Tipologia di montaggio: ovvero di apertura dei rami

Gli alberi di Natale possono essere di:

  • colore verde
  • completamente innevato: quindi bianco
  • floccati: dove l’albero sembra colmo di neve
  • colore autunnale delle conifere: quindi non solo verdi, ma marroni, o tendenti all’arancio-giallo.

Poi si suddividono in:

  • slim: hanno il diametro alla base leggermente inferiore rispetto alla forma tradizionale a triangolo, però a parità di altezza sono molto meno ingombranti. Infatti sono a grande richiesta perchè risolvono problemi di spazio in ambienti non troppo grandi. Attenzione però al numero dei rami: proprio perché l’albero è già “sottile” non deve essere poco folto, anzi, deve avere molti rami per non sembrare misero.
  • normali
  • altezza standard da terra
  • con rami fino a terra: o con piedi a vista è molto comodo perchè si possono mettere i regali sotto l’albero.

Caratteristiche fondamentali dell’ albero

Rami artificiali istock Photos

Le principali caratteristiche dell’albero sono:

  1. MATERIALE: gli alberi sintetici tradizionali, sono realizzati in PVC, però l’effetto realistico non è dei migliore. Per questo motivo sono comparsi sul mercato alberi che hanno i rami stampati in polietilene, infatti sembrano alberi veri infatti vengono detti real feel. Al tatto sembra proprio toccare un abete vero, questi alberi hanno i rametti tridimensionali, così come gli aghi, e pungono persino un po’, come gli alberi veri. Questi alberi sono più costosi, infatti si può optare agli alberi misti in polietilene che hanno solo i rami esterni realizzati con la nuova tecnologia, mentre quelli interni, che non sono ben in vista sono realizzati ancora in PVC.
  2. NUMERO DI PUNTE: o numero di rami, spesso viene scritto così sulle confezioni.  Si intende il numero complessivo di punte dell’albero. Più è fitto il numero di punte, più l’albero è pieno, folto e quindi più bello, poi si può aprire correttamente.
  3. TIPOLOGIA DI MONTAGGIO:
  • con i rami che si devono agganciare al tronco uno ad uno: di solito i vari rametti hanno una marcatura di un colore diverso per ogni corona di rami, in modo da non sbagliarsi. In questo caso il montaggio risulta lungo.
  • con rami a ombrello: che sono agganciati al tronco e vanno semplicemente aperti uno a uno, partendo dal basso verso l’alto.
  • auto-montanti: sono alberi con rami a ombrello che mantengono la forma data. Basta estrarre l’albero dalla scatola e  metterlo in piedi e il gioco è fatto, date una sistema alle punte et voilà!

Albero di natale con luci a led

Albero con luci led iStock Photos

Ci sono sul mercato degli alberi che hanno già le luci a led inserite su ciascun rametto, non è uno scherzo ma è vero. Quindi non occorre acquistare a parte le luci, risparmiate la fatica a districare il filo delle luci, a montarlo attorno all’albero, a nasconderlo tra i rami e inoltre siete sicuri che l’albero sarà illuminato bene.

Da tener presente che ci sono set di luci a led da interno da 1000-1500 luci led multicolor  che costa tra i 60-80 euro, questo è un albero che ha già i contatti elettrici all’interno del tronco. Di solito è diviso in più parti, per cui attraverso un innesto molto preciso “a baionetta”, si assemblano le 2/3 parti di cui è composto l’albero, poi si attacca la spina e l’albero è pronto per essere decorato.

Le novità per il Natale non mancano mai oltre ai tradizionali effetti delle centraline led, se desiderate che le luci si accendano e si spengano a tempo di musica, potete acquistare gli alberi bluetooth.

L’albero si monta con le luci già inserite, poi si deve connettere la centralina al cellulare e il gioco è fatto, caricate la playlist di Natale che preferite e anche le luci danzeranno a tempo di musica.

Perché scegliere un albero di Natale finto?

Gli alberi di Natale artificiali sono molto diffusi, ma ci sono persone che preferiscono acquistare un vero abete ogni anno. Perché un albero finto è la scelta migliore da fare?Innanzitutto si rispetta l’ambiente, ma non solo per questo, con le ultime tecnologie se si spende qualcosa in più, si può avere un albero finto da invidiare a quelli veri. I prodotti di altissima qualità sono addirittura così realistici da sembrare veri persino al tatto. Scopriamo i vantaggi e gli svantaggi degli alberi artificiali

 

Vantaggi

  • la durata: non si deve comprare un albero nuovo ogni anno, sopratutto se scegliete un prodotto di qualità;
  • non sporcano come quelli veri: che perdono aghi continuamente;
  • facili da montare, smontare e conservare.

Svantaggi

  • non profumano come quelli veri: alcuni casi hanno un odore di plastica a dir poco gradevole;
  • non si smaltiscono correttamente: quando si rompono, non basta abbandonarli vicino al cassonetto, bisogna seguire le normative previste dal proprio Comune di residenza.
  • sono costosi: soprattutto quelli più belli e realistici

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE…