Home Ricette Due ricette con i pomodori: pomodori di riso ripieni e gratinati

Due ricette con i pomodori: pomodori di riso ripieni e gratinati

CONDIVIDI
pomodori proprietà
Due ricette con i pomodori Pixabay

Due ricette facili da preparare a casa con i pomodori. Dall’antipasto light dei pomodori gratinati al primo dei pomodori di riso ripieni. Per una cucina alla portata di tutti

Pomodori che passione! Con l’estate spuntano sui banchi dei supermercati, rossi, invitanti e deliziosi, i pomodori sono un alimento genuino e leggero, tipico della stagione estiva. Ne esistono di varie tipologie: cuore di bue, ideali per una superlativa caprese, oppure i pomodorini datterini, squisiti nell’insalata, dolci e saporiti, così come i ramati e i pomodori da riso. Insomma, le varietà sono davvero molte e in cucina si prestano per un’infinità di piatti, dal classico spaghetto al pomodoro fresco e basilico alle insalate estive, a contorni e antipasti vari. E pensare che il pomodoro, nell’antichità, veniva usata come pianta ornamentale, che spreco! Ma prima di entrare nel vivo delle ricette, oggi ne proponiamo due, tipiche della gastronomia italiana: i pomodori gratinati e i pomodori di riso ripieni, diamo uno sguardo alle origini e ai nutrimenti che questo ortaggio possiede.

Potrebbe interessarti anche: Insalata farro e pomodorini caramellati: ricetta-VIDEO

Dall’origine ai benefici essenziali per l’organismo: il pomodoro

Pomodori ricette con pomodori(Thinkstock)

La storia del pomodoro nasconde un inizio poco fortunato, prima di diventare quello che oggi è uno dei prodotti più apprezzati sulle tavole italiane nonché l’ortaggio più coltivato negli orti e sui balconi d’Italia. Principe dei reietti fra i prodotti importati dalle Americhe fu il pomodoro. Va specificato che non era il Pomodoro come lo conosciamo oggi: i frutti delle prime piante arrivate in Europa, coltivate per lo più in Francia in un clima freddo, rimanevano piccoli e giallognoli, spesso contorti, non particolarmente accattivanti; fu il cambio di zona di coltivazione a renderlo rosso, e poi la selezione genetica operata manualmente dai botanici a creare la miriade di varietà (solo quelle italiane ammontano a 320) oggi reperibili.

Il pomodoro è originario del Messico e del Perù ed era apprezzatissimo in patria – dove gli Inca e gli Aztechi lo chiamavano xitomatl (da cui l’inglese tomato), cioè “pianta con frutto globoso, polpa succosa e numerosi semi” e lo consumavano ogni giorno, anche sotto forma di salsa. Il pomodoro giunse in Europa nel 1540 quando il conquistador Hernán Cortés, di ritorno in patria, ne portò alcuni esemplari.S e ne innamorò il Re Sole, che a Versailles amava stupire gli amici mostrando quella pianta strana con i fiorellini gialli e le palline giallo-aranciate.

Potrebbe interessarti anche: RICETTE LIGHT: cernia con capperi, olive e pomodorini

In Italia il pomodoro fece la sua comparsa nel 1596, come pianta ornamentale delle dimore del Nord, e un ventennio più tardi raggiunse il Meridione, dove il clima favorevole portò frutti più grandi e di colore arancione-rosso, invoglianti – soprattutto tra i poverissimi contadini – al punto da spingere il popolo a consumarli. E bene fece: crudi o cotti, in salsa o fritti nell’olio, nelle minestre e nelle zuppe, gli Italiani del Sud incominciarono ad assaporare il pomodoro quasi un secolo prima di tutti gli altri Europei!

Calorie e nutrimenti del pomodoro

Due ricette con i pomodori: pomodori gratinati

I pomodori sono un frutto ricco d’acqua, vitamine e sali minerali, ma povero di calorie. Anche chi segue una dieta con restrizione calorica di solito può consumare pomodori senza problemi, dato che 100 grammi di pomodori freschi apportano soltanto 18 calorie. Per via del suo elevato contenuto di acqua infatti, il pomodoro è in grado di stimolare la diuresi soprattutto se è consumato fresco e crudo, senza l’aggiunta di sale. Altri alimenti tipici dell’estate in grado di favorire la purificazione dell’organismo tramite l’eliminazione dei liquidi in eccesso sono angurie, meloni e cetrioli. Approfittiamo dei pomodori feschi quando sono di stagione per arricchire la nostra alimentazione con questi preziosi ortaggi. E quale miglior momento se non la stagione estiva per fare una bella scorpacciata di pomodori?

Il pomodoro, a patto che sia di provenienza biologica, è considerato come un vero e proprio farmaco naturale adatto per la prevenzione delle malattie che interessano il cuore, e non solo, sono ricchi di vitamina C, un elemento ritenuto fondamentale nel corretto funzionamento del nostro sistema immunitario, che il nostro organismo dovrebbe dunque assumere quotidianamente al fine di proteggersi dalle malattie. Il pomodoro è adatto a tutti coloro che necessitino di intraprendere una dieta dimagrante. Pare infatti che essi contribuiscano ad aiutare l’organismo nella perdita di peso. Ciò avverrebbe poiché i pomodori sarebbero in grado di stimolare la produzione dell’aminoacido carnitina, utilizzato dall’organismo per trasformare i lipidi in energia. Possiede in più, proprietà antiossidanti, proviene la formazione del cancro, aiuta la vista e controlla i livelli di colesterolo nel sangue. Insomma, non v’è una scusa per non saggiare il pomodoro in estate.

Potrebbe interessarti anche: Tutorial cucina: cestini di pane con pomodoro e formaggio come antipasto

Pomodori gratinati: la ricetta per un antipasto leggero e invitante

pomodori gratinati le due ricette con i pomodori (Istock Photos)

 

Cimentiamoci in una ricetta dal sapore prettamente estivo: i pomodori gratinati. Un piatto semplice ma ricco di sapore, ideale nelle serate estive ma anche per chi vuol mangiare sano senza rinunciare al gusto. I tempi di preparazione per questa ricetta ammontano a 70 minuti, mentre la ricetta che proponiamo è pensata per 5/6 persone (o porzioni). Si inizia con gli ingredienti:

Ingredienti

 

  • 5 pomodori ramati
  • 1 grossa manciata di mollica di pane raffermo
  • 5 olive snocciolate
  • 1 cucchiaino di capperi
  • 1 presa di origano
  • 1 ciuffetto di basilico
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Procedimento

Una volta che avrete sul vostro tavolo da lavoro tutti gli ingredienti necessari, potete procedere con la preparazione dei pomodori gratinati. Come primo passaggio, occupatevi di lavare accuratamente i pomodori, quindi:

  • Lavate e asciugate i pomodori e tagliateli a metà in senso orizzontale. Svuotateli dei semi con il cucchiaino e capovolgeteli sulla carta da cucina perché perdano parte del loro liquido di vegetazione.
  • Accendete il forno a 190°C. Sbriciolate fine la mollica o passatela al frullatore. Tritate fini olive e capperi e mescolateli al pane insieme a origano, parmigiano e il basilico tagliuzzato. Inumidite il composto con poco olio e mescolatelo molto bene.
  • Suddividete il composto sui pomodori, stendendolo in modo uniforme sulla loro superficie. Allineate a mano a mano i pomodori sulla placca rivestita con carta forno. Versate ancora qualche goccia di olio su ogni mezzo pomodoro.
  • Cuocete i pomodori per almeno 30 minuti nel forno caldo. La durata della cottura dipende da quanto è ricca di acqua la loro polpa. Controllate quindi i pomodori di tanto in tanto e lasciateli nel forno finché saranno appassiti e leggermente dorati in superficie. Per far formare la crosticina ai vostri pomodori, passate gli ultimi 10 minuti, il forno in modalità ventilata.
  • Serviteli caldi, tiepidi o a temperatura ambiente. Saranno squisiti e piaceranno anche ai più piccini.

Potrebbe interessarti anche: Paella ai gamberoni e Paella colorata fredda: 2 ricette estive

Pomodori di riso ripieni: un primo piatto che non può mancare in estate

pomodori di riso ripieni (Istock Photos)

Chi di voi non ha mangiato i classici pomodori di riso ripieni in estate? Almeno una volta nella vita, tutti hanno assaporato questo tipico piatto della tradizione gastronomica italiana. Un primo piatto leggero e altamente digeribile, i pomodori di riso ripieni si prestano in maniera ottimale per picnic all’aria aperta, o semplici cene in famiglia. Ottimi sia caldi che freddi, per grandi e piccolini, questa ricetta estiva non può assolutamente mancare nel vostro ricettario! Vediamo come farla, seguendo i procedimenti di seguito. La ricetta dei pomodori di riso ripieni, è pensata per 8 persone ma, ovviamente potete regolare voi la quantità dei pomodori in base alle persone per cui cucinerete. I tempi di preparazione sono di 20 minuti più un’ora per cucinarli e un’altra ora e mezza per la macerazione. Quindi, mettiamoci  subito all’opera, iniziando dagli ingredienti base.

Se vuoi restare aggiornato sulla categoria cucina, ricette e come organizzare deliziosi piatti clicca qui!

Ingredienti

  • 8 pomodori maturi
  • 8 cucchiai di riso
  • 5 patate
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • basilico almeno due foglioline per pomodoro
  • origano q.b.
  • pepe nero macinato q.b.
  • prezzemolo tagliato molto fine
  • sale marino iodato fino q.b.

Procedimento

Una volta che avrete gli ingredienti, potete iniziare con la ricetta dei pomodori di riso ripieni. Quindi come primo passaggio:

  • Lavate i pomodori e tagliate la parte superiore del pomodoro conservando quello che poi diventerà il “cappello” del pomodoro ripieno.
  • Dunque svuotate i pomodori e passate la polpa col passa verdure. Conditela quindi con sale, pepe, olio, basilico, origano e prezzemolo.
  • Unite ora il riso alla polpa e lasciatelo macerare per almeno un’ora e mezza.
  • Trascorso il tempo necessario, riempite i pomodori col riso e chiudete con la calotta superiore del pomodoro precedentemente tagliata.
  • Disponete i pomodori dentro una teglia unta di olio e aggiungete le patate a spicchi.
  • Aggiungete sale e olio alle patate e infornate per circa 1 ora a 200 °C.
  • Sfornate i pomodori di riso ripieni e consumateli caldi o freddi.

Un prezioso consiglio per cucinare dei pomodori di riso ripieni saporiti è quello di lasciare macerare il riso nella polpa di pomodoro. Più tempo vi rimane e più il risultato finale sarà migliore. Fate però attenzione a scolare bene la polpa di pomodoro del proprio succo, altrimenti verranno troppo acquosi.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI