Home Curiosita

L’erezione mattutina è un segreto che le donne devono conoscere

CONDIVIDI

Ecco come funzionano queste erezioni e cosa significano per la salute sessuale generale. L’assenza di queste erezioni infatti è preoccupante in quanto potrebbe indicare disfunzione erettile e una varietà di altre patologie, tra cui problemi cardiovascolari o il diabete.

Erezione mattutina: cosa la causa e cosa indica

La maggior parte degli uomini, specialmente i più giovani, si sveglia con una erezione mattutina. Queste reazioni naturali del corpo sono abbastanza normali e le loro cause possono essere multifattoriali, che vanno dal rilassamento del cervello a un cambiamento nei livelli degli ormoni sessuali durante il sonno. Inoltre, è uno degli indicatori più importanti di un buon funzionamento vascolare e nervoso e quindi di una buona salute generale.

Che cosa causa queste erezioni mattutine?

Diverse cause possono portare a erezioni mattutine, come spiega l’urologo David Samadi in un articolo sul New York Daily News. Durante il giorno, il cervello degli uomini rilascia un ormone chiamato norepinefrina, che impedisce l’erezione. Tuttavia, mentre dormono, viene rilasciato molto meno. Pertanto, le erezioni notturne sono molto più frequenti, variando da cinque a tre volte a notte. Inoltre, mentre questi signori dormono, il loro corpo produce basse quantità di cortisolo (un ormone che influenza la capacità di mantenere l’erezione) e alte quantità di testosterone (un ormone responsabile del desiderio sessuale) che aumenta la probabilità di avere un’erezione. Infine, in alcuni casi, il contatto con il partner durante il sonno o anche la pressione delle lenzuola o dei vestiti, può stimolare il pene e causare un’erezione.

Erezione mattutina e salute generale

L’erezione del mattino è un segno di buona salute. Quindi, se di solito ti alzi con un’erezione, significa che il tuo corpo funziona correttamente e che non hai problemi di disfunzione erettile. Detto questo, è perfettamente normale non svegliarsi ogni giorno con un’erezione, ma se succede davvero spesso, è certamente un segno di un problema di salute di fondo.

Le cause più frequenti di erezioni notturne poco frequenti o assenti possono essere fisiologiche tra cui bassi livelli di testosterone, obesità, pressione alta, diabete e colesterolo o psicologici come stress, ansia o depressione.

Anche l’età è un fattore che influenza le erezioni mattutine. Infatti, più avanza l’età meno erezioni mattutine si hanno perché il loro corpo produce molto meno testosterone.

Anche alcuni farmaci possono alterare questa reazione. In effetti, alcuni antidepressivi o analgesici possono influenzare la capacità del tuo corpo di avere un’erezione.

Cosa fare se non hai un’erezione mattutina?

Le erezioni notturne sono un ottimo modo per mantenere i tessuti flessibili ed estensibili, rendendo più facile l’erezione quando c’è l’opportunità.

Se noti una lieve diminuzione della frequenza delle erezioni mattutine, non farti prendere dal panico perché potrebbe esserci stata durante la notte senza che tu ne sia consapevole. Tuttavia, se non si hanno erezioni al mattino per diverse settimane, è importante consultare un medico. In generale, puoi risolvere questo problema semplicemente apportando alcune modifiche alla tua dieta e stile di vita.

Come tenere d’occhio la frequenza delle erezioni mattutine?

Gli urologi durante uno studio furono in grado di diagnosticare problemi di erezione chiedendo ai loro pazienti di mettere un rotolo di cerotti sul loro pene prima di andare a dormire. Se il rotolo era rotto al risveglio, significava che avevano avuto un’erezione durante la notte. Oggi ci sono applicazioni (iDi – disfunzione erettile, test ED, Smart SAA …) che ti permettono di registrare le frequenze delle erezioni al mattino. Basta aprire l’app e registrare se ti sei svegliato o meno con un’erezione, ti dirà quando è il momento di preoccuparsi e vedere un medico.

Ti potrebbe interessare anche—->>>8 tipi di pene che puoi incontrare nella tua vita

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI