Home Attualità

Sei evoluto? Premi pollice e mignolo, quello scoprirai è sorprendente

CONDIVIDI

Sei evoluto o il tuo corpo è ancora ‘primitivo’? Premi pollice e mignolo e scopri se si solleva il tendine. Il motivo ti sorprenderà.

Che il corpo umano sia una macchina perfetta è un concetto ormai assodato. Non solo è in grado di avviare processi di auto-difesa ed auto-guarigione, ma è in grado di evolversi in base alla nostre necessità.

Corpo umano: le parti inutili che stanno scomparendo

Nel nostro corpo esistono ancora indizi dell’esistenza di alcune parti inutili del nostro corpo che piano piano stanno scomparendo.

Provate ad esempio ad unire pollice e mignolo, se si solleva il tendine anche voi avete un rimasuglio di una caratteristica della fisiologia umana, utilizzata in passato per compiere un’azione specifica e che oggi non vi serve più. Quel tendine per l’appunto è legato ad un muscolo che noi non utilizziamo più, il muscolo palmare lungo, totalmente inutile. Questo muscolo si trova tra il flessore radiale e il flessore ulnare del carpo e la sua funzione sarebbe quella di aiutarci a tendere l’aponeurosi palmare e flettere la mano.

La maggior parte di noi nasce ancora con quel tendine, sono in pochi quelli che nascono già privi, solo il 14 %.

Ci sono altre parti del nostro corpo ormai inutilizzate e che presto potrebbero iniziare a sparire, per esempio, il muscolo plantare che i nostri antenati utilizzavano per arrampicarsi sugli alberi, il muscolo piramidale che si trova nella parte bassa dell’addome, così come l’appendicite,che fa parte dell’intestino crasso ma non ha un ruolo nella digestione, i muscoli auricolari che servono per far muovere le orecchie, il coccige, che si trova nella parte bassa della spina dorsale ed è ciò che resta della coda degli antenati, i capezzoli dell’uomo, sviluppati dall’embrione prima della determinazione del sesso.


Ti potrebbe interessare anche—->>> Ecco cosa rivela il colore della tua lingua sulla tua salute

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI