Home Attualità

Instagram, in arrivo due funzionalità che tutti stavano aspettando

CONDIVIDI

Dopo le polemiche per la rimozione delle Gif, Instagram si innova per offrire agli utenti una migliore esperienza. Oltre all’arrivo della funzionalità ritratto, infatti, presto saranno a disposizione la timeline basata sui feedback manuali e la funzione chiamata.

Aria di cambiamenti per Instagram. Il social basato esclusivamente sulla pubblicazione degli scatti si rinnova per offrire agli utenti un’esperienza più completa e soddisfacente. I programmatori della piattaforma stanno lavorando alacremente per migliorare il meccanismo di condivisione e feedback in modo tale che la timeline degli utenti sia personalizzata in base alle scelte effettuate. Questo cambiamento, unito all’inserimento della funzione ritratto permetteranno agli utenti di usufruire della modalità stories in maniera più completa. Si parla anche della possibilità dell’inserimento della funzione chiamata, feature questa che è attesa sin dall’arrivo di Snapchat e che potrebbe portare all’ingresso di nuovi utenti sul social.

Instagram: timeline personalizzata e le videochiamate

Presta sarà possibile per gli utenti Instagram aggiornare manualmente i feed, finora infatti sono sempre stati aggiornati automaticamente e questo comportava qualche ritardo sugli aggiornamenti. A questa possibilità si associa il cambiamento dell’algoritmo che gestisce la timeline: fino ad ora la timeline si aggiornava seguendo i gusti dell’utente e mostrava ciò che gli sarebbe potuto piacere, adesso invece si aggiornerà solamente in ordine cronologico lasciando all’utente la libertà di spaziare tra i profili.

Un’altra novità potrebbe riguardare il tanto atteso inserimento della funzione videochiamata. Al momento si tratta semplicemente di un’indiscrezione tratta da un rapporto pubblicato da TechCrunch. In questo infatti si vede una schermata in cui viene mostrata nella pagina principale di Instagram l’icona per le chiamate e quella per le videochiamate. Una simile introduzione non è da scartare, ma manca ancora una conferma a riguardo. Quello che è certo è che una simile caratteristica potrebbe insidiare il concorrente Snapchat che prevede le videochiamate già dal 2014.