Home Attualità

Sale: gli italiani ne consumano troppo

CONDIVIDI

sale: gli italiani ne consumano troppoNella settimana mondiale di sensibilizzazione contro il consumo eccessivo di sale, emerge che gli italiani ne consumano ancora troppo.

Il sale è una spezia tra le più pregiate e di sicuro la più diffusa al mondo. Il suo colore candido ed il tocco di sapore in più che riesce a donare agli alimenti sono due delle caratteristiche che da sempre lo rendono un tesoro prezioso. Un tesoro che per l’essere umano è anche indispensabile, purché consumato nelle giuste quantità. Purtroppo, a causa di svariati fattori, gli italiani ne fanno un uso esagerato, rischiando così di compromettere la salute. Per questo motivo, in occasione della settimana mondiale di sensibilizzazione per un consumo più moderato del sale, il ministero della Salute, torna a ricordare che il consumo corretto per vivere in buona salute è quello di 5 grammi al giorno. Una quantità che quasi nessuno rispetta, un po’ a causa del desiderio di mangiare cibi gustosi e quindi salati ed un po’ per la presenza spesso eccessiva di sale nei prodotti già pronti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il gomasio: l’alternativa al sale da cucina

Il consumo di sale va ridotto a 5 gr al giorno. A dirlo è il ministero della Salute

troppo sale in cucinaSecondo recenti indagini è emerso che il 90% degli adulti mangia troppo sale. La media alla quale si arriva è anche del doppio rispetto a quella indicata per un corretto stile di vita.
Per questo motivo la World Action on Salt & Health sta cercando di sensibilizzare le industrie alimentari al fine di ridurre le dosi di sale nei loro prodotti.
Consumare sale crea infatti dipendenza. Più se ne mangia e più si tende ad aumentare le dosi. Un modo di fare che nel lungo tempo può compromettere gravemente la salute, portando a problemi come l’ipertensione o l’insorgere di alcuni tumori.
Se le industrie diminuissero i quantitativi, a casa il bisogno di ricorrere a grandi quantitativi sarebbe inferiore e si riuscirebbe a raggiungere più facilmente la quantità raccomandata di soli 5 grammi al giorno. Sembra infatti che gran parte del consumo di sale arrivi proprio dai prodotti confezionati e da quelli già pronti che si trovano nei supermercati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ecco perché eliminare il sale dalla nostra dieta

Per ridurre il consumo di sale bastano pochi trucchi, come quello di ridurre i quantitativi poco alla volta per abituare il palato al punto tale che tornando alle dosi di prima, già dopo tre settimane, si percepirebbero i cibi come troppo salati. Provare per credere.