Home Attualità

Susy Paci: la donna scomparsa si confessa a Pomeriggio5

CONDIVIDI

Annunci in ogni trasmissione, pubblica e privata, appelli della famiglia preoccupata per la sua repentina scomparsa, mobilitazioni da diverse città d’Italia per ritrovare, viva o morta, Susy Paci, la donna di Subbiano, nell’Aretino, scomparsa da casa ormai 21 giorni fa.

Se ne era andata senza dire nulla né al marito né ai figli, e le sue ultime tracce erano state registrate a Napoli, dove la donna si era incontrata per un rapporto occasionale con un uomo del luogo conosciuto sulla chat. Il mal capitato era stato messo sotto torchio dagli inquirenti, essendo l’ultimo testimone ad aver visto viva la mamma scomparsa.

Il marito della donna in questi 20 giorni aveva fatto appelli ovunque per dire alla donna di tornare a casa, nonostante si dicesse amareggiato dall’aver scoperto il tradimento ai suoi danni della donna con l’uomo conosciuto in chat, che per sua stessa ammissione, confidò agli inquirenti di aver avuto rapporti intimi con la donna in quell’incontro fugace in quel di Napoli.

La paura di non trovare più in vita Susy era tanta, ed ormai si parlava di lei come un’ennesima vittima di femminicidio, magari portato a segno da un altro fantomatico amante conosciuto in chat. Ma proprio in queste ultime ore è arrivato il colpo di scena: Susy non era stata né rapita né (per fortuna) uccisa, il suo era stato un allontanamento volontario da casa: “Avevo bisogno di allontanarmi da mio marito, dovevo prendermi un momento di riflessione”. A quanto pare la donna, che aveva dimorato in questi giorni in un B&B, non si era resa conto di quanto il suo caso era seguito a livello mediatico, e quanto scalpore ed ansia la sua sparizione aveva messo nel cuore degli italiani.

Susy Paci interviene a Pomeriggio 5

A riconoscere la donna è stata la proprietaria del B&B, la signora Marilena, che vedendo la televisione ha riconosciuto la sua ospite, nonostante lei non le avesse fornito i documenti all’arrivo, dicendo di averli smarriti. Guardando proprio Pomeriggio5, la signora Marilena riconosce Susy, e a quel punto la donna ha dovuto ammettere di essere proprio le la donna che da 20 giorni tutti stanno cercando. E’ stata la proprietaria del B&B a convincere Susy a consegnarsi alle autorità, anche per non passare lei stessa dei guai con la giustizia.

Ecco la testimonianza di Susy a Pomeriggio5: “Quando la signora Marilena mi ha chiesto se fossi io la persona in tv, anche io stavo guardando Pomeriggio5, lei mi ha solo anticipata di pochi minuti, infatti anche io sarei scesa a dirle chi davvero ero. Io da i primi giorni fino quasi all’ultimo io non mi ero accorta di nulla, ero qui dentro dove Marilena mi ha accolto come una figlia, e qui sono rimasta, non mi ero accorta del clamore mediatico che c’era intorno a me, altrimenti mi sarei consegnata.

Solo negli ultimi giorni ho capito cosa stava succedendo, e lunedì guardando te volevo scendere e dirle chi ero, io non ho nulla da nascondere, non ho fatto nulla di male, sia chiaro. Mi sono semplicemente presa dei giorni per stare da sola nei miei pensieri. Voglio smentire tutte le voci su fughe d’amore, sono false e ridicole, anche per rispetto alla mia famiglia. Io non sono scappata per una fuga d’amore, io sono semplicemente stata da sola per stare nei miei pensieri. Io ho tutta l’intenzione di tornare a casa, non vedo l’ora di tornare a casa per riabbracciare i miei figli e mio marito, appena finisce la diretta parto”.

Barbara D’Urso la interrompe chiedendole: “Ma tu non hai pensato ai tuoi figli?”

“Quella è stata di sicuro la parte più dura, io ho fatto una fatica enorme a non rispondere perché io volevo stare da sola, volevo staccare da tutto e da tutti, avevo bisogno di stare sola con i miei pensieri, quindi ho staccato anche da loro. Non sentire i miei figli è stata la parte più dura ma era necessario. Io avevo già deciso di tornare a casa, è stata una coincidenza tutto quanto, la trasmissione, la signora Marilena, io avevo già deciso di tornare a casa.

Susy Paci ed il tradimento con Teddy

“Io ho accettato questa intervista per dire la mia verità, perché meglio di me non la sa nessuno. Voglio chiarire che io sono andata via di mia spontanea volontà ma non per fuggire con questa persona di Napoli, lui è solo un amico Facebook, che è vero che mi ci sentivo, lui è sempre stato gentile ed educato con me. Quando io ho deciso di partire, l’ho fatto da sola, e siccome che io mi recavo in una città che non conoscevo, gli ho scritto che sarei andata a Napoli. Ho scelto Napoli perché c’è il mare, non perché c’era Teddy. Io lo conoscevo solo via chat, lo avevo contattato solo per avere delle informazioni per sapere come spostarmi a Napoli, e lui mi ha inviato alcune indicazioni. L’ho ringraziato, e sono arrivata a Napoli alle 11 del mattino, sono scesa alla stazione, ed il primo viale che io mi sono trovata davanti l’ho preso, e la prima pensione che ho trovato l’ho preso, il famoso albergo dove ho passato la prima notte. Ho poggiato i miei bagagli e sono scesa subito dopo, verso le 12, ed ho girato nei dintorni. Sono scesa con la cartina ed ho iniziato a passeggiare, all’ora di pranzo Teddy mi chiede se sono arrivata, e mi chiede se mi andava di mangiare una pizza insieme la sera, così ci si conosce. E così è stato. Il pomeriggio l’ho passato da sola, e la sera arriva Teddy, e ci incontriamo per mangiare una pizza, lui il giorno dopo partiva, è vero che abbiamo passato la notte insieme, abbiamo anche parlato, abbiamo dormito insieme nell’albergo, ma è stata una persona gentile ed educata con me. Io non sono andata via per dare una lezione a mio marito, sia chiaro, volevo solo stare da sola”.