Home Dieta e Alimentazione

Pancia piatta: i segreti per dimagrire e tonificare l’addome

CONDIVIDI

pancia piatta

Chi non ha mai sognato una linea perfetta? Quello di apparire in forma e con un corpo snello e tonico, dopotutto è uno dei sogni più frequenti che accomuna noi donne. Chi per un aspetto e chi per l’altro, infatti, non si è mai soddisfatte dell’immagine che rimanda lo specchio e spesso, tra le parti più criticate c’è proprio lei, la pancia.
Se anche a te è capitato di chiederti come fare a perdere il grasso proprio nella zona dell’addome, questo articolo potrebbe fare al caso tuo. Insieme scopriremo le strategie da mettere in pratica per snellire la pancia, per darle tonicità e per mantenerla piatta nel tempo.

Pancia piatta: come ottenerla velocemente e mantenerla nel tempo

Per prima cosa è necessario saper distinguere un problema di grasso localizzato da uno di semplice gonfiore. Quest’ultimo, infatti, potrebbe essere legato a problemi di altro tipo come, ad esempio, le intolleranze alimentari per le quali è sempre meglio affidarsi alle cure di un bravo medico.
Se, invece, il problema che ti affligge è proprio quello del grasso addominale, associato magari a del gonfiore causato da problemi di digestione, per quanto il nemico sia tosto, le soluzioni ci sono e basta solo un po’ di buona volontà, unita ad un minimo di costanza, per metterle in pratica iniziando a vedere ben presto i primi risultati.
Ciò che è importante tenere a mente è che per ottenere una pancia piatta è indispensabile agire in sinergia unendo ad un’alimentazione sana e bilanciata tutta una serie di esercizi il cui scopo sarà quello di andare a fortificare e tonificare i muscoli addominali, quelli cioè predisposti a darci l’effetto tanto desiderato.

dietaCosa mangiare per far dimagrire la pancia

Iniziamo dalla parte che per molte è anche la più difficile: la dieta.
Per mantenersi in forma è indispensabile avere uno stile di vita sano. Ciò non significa ridursi a fare la fame ma imparare a mangiare in modo corretto. Ovviamente, lo stesso vale anche per chi deve perdere qualche chilo. Mangiando pochissimo, infatti, oltre a soffrire la fame, incorrendo più facilmente nelle abbuffate, si rischia di dimagrire troppo in fretta sostituendo la pancia (e non solo) con un antiestetico effetto molto simile a quello di un palloncino sgonfio. Meglio quindi armarsi di buona pazienza e di tanta volontà, iniziando a seguire alcune regole come quelle elencate in questo articolo su come perdere peso velocemente dove viene spiegata anche la differenza tra massa magra e massa grassa.

Consigli alimentari 

La prima cosa da fare è ridurre al minimo gli zuccheri semplici presenti in pane bianco, merendine e biscotti. Meglio sostituirli con equivalenti integrali, inserendo anche alimenti ricchi di fibre, indispensabili per andare di corpo e facilitare la digestione.
Ovviamente anche le bevande zuccherate andranno eliminate e sostituite con dolcificanti naturali come la Stevia o se possibile, in caso di tè e caffè, con latte, anche di tipo vegetale.
Questo primo passo aiuta già moltissimo perché riduce l’innalzamento dell’indice glicemico che a sua volta mette in moto l’insulina. Quest’ultima, che nelle giuste quantità è indispensabile per il nostro benessere, quando diventa troppa facilita l’accumulo di grasso che andrà a depositarsi con più facilità su pancia, cosce e fianchi. Cosa del tutto sconsigliata se si sta cercando di dimagrire, no?

Anche le proteine magre come carne bianca e pesce sono le benvenute, mentre formaggi e uova (fatta eccezione per gli albumi, che oltre ad essere un’ottima fonte proteica possono essere consumati liberamente) vanno consumati con meno frequenza.
Infine i grassi buoni, che non devono mai mancare, sono perfetti per spezzare la fame e per completare i pasti che, per funzionare al meglio, dovrebbero essere costituiti sempre da una fonte di cereali integrali o legumi, proteine magre, verdura e frutta ed ovviamente olio extra vergine d’oliva o frutta secca come noci, mandorle e pistacchi. Il tutto, per concludere, andrà consumato nelle giuste quantità.
Se non si è amanti delle bilance, in attesa di sentire un nutrizionista che, in caso di diete prolungate è sempre la miglior soluzione, in questo articolo che spiega come capire quanto è giusto mangiare con il solo aiuto delle mani, ci sono alcuni trucchi molto utili.

pancia gonfiaCome far sgonfiare la pancia

Andiamo ora ai rimedi per eliminare inutili gonfiori che, oltre a non essere affatto piacevoli, rischiano di compromettere il risultato ottenuto dopo tanti sforzi.
Alla base del gonfiore addominale, una volta escluse intolleranze o altri problemi di tipo medico, c’è quasi sempre una cattiva digestione. Questa può dipendere da un errato comportamento a tavola o dall’assunzione di qualche cibo che rallenta il processo digestivo. Prima di tutto, quindi, è bene imparare a mangiare lentamente, masticando ogni boccone per bene. Ciò faciliterà di molto la digestione.
Se anche così il problema persiste, allora andrà individuato l’alimento colpevole. Spesso può essere una determinata verdura, altre volte i latticini ed altre la frutta a fine pasto che molte persone trovano utile spostare in altri momenti della giornata come, ad esempio, durante gli spuntini. Se anche così non si riesce a risolvere, sarà utile provare ad assumere qualche prodotto capace di alleviare il problema.
In genere la prima cosa che viene consigliata in questi casi è una tisana a base di finocchio, che tra le tante proprietà ha proprio quelle digestive ed anti gonfiore. In alternativa, sempre dietro parere medico, si può optare per il carbone vegetale che, in alcuni casi, può causare stitichezza.

crunchEsercizi per snellire e tonificare la pancia

Come molte sapranno già, dimagrire in un punto specifico con la sola dieta non è una cosa possibile. Certo, ci sono persone che tendono a prendere e perdere peso in una zona specifica del corpo e se si tratta della pancia, questa sarà ovviamente la prima parte che dimagrirà. Generalmente, però, le cose vanno diversamente e durante una dieta si tende a perdere peso un po’ in tutto il corpo, senza poter scegliere. Ecco, quindi, che lo sport diventa il nostro miglior alleato per andare a lavorare sulle zone critiche, modellandole proprio durante la delicatissima fase del dimagrimento.

In questo caso, ciò che ci interessa, è il tipo di attività fisica da svolgere per far dimagrire la pancia. Oltre a vederla più sgonfia, è importante anche tonificarla. Con un maggior tono ed una muscolatura più robusta, infatti, sarà più facile evitare che si rilassi o che si gonfi dopo un pasto diverso dal solito come una semplice pizza.
Se la corsa o degli allenamenti cardio sono molto utili per supportare la dieta, per agire sull’addome e sulla sua tonicità è necessario eseguire anche determinati esercizi in grado di agire sui vari gruppi muscolari.

I muscoli addominali

Prima di passare agli esercizi, però, è meglio fare chiarezza sui muscoli che interessano la zona addominale. Essi sono 4 e si dividono in:

  • Retto dell’addome, ovvero la zona centrale che sostiene la postura
  • Muscoli addominali obliqui, che sono quelli che danno forma ai fianchi e che agiscono nei movimento roteatori
  • Muscolo traverso dell’addome che delinea la pancia e la postura
  • Quadrato dei lombi, che si occupa dell’espirazione e del rilassamento dei lombi

Ogni esercizio lavora su uno o più gruppi muscolari e può aiutare a fortificare una determinata zona.
I famosi crunch, per esempio, che altro non sono che i piegamenti in avanti che si fanno partendo da una posizione supina, si rivelano ottimi per il retto addominale.
Allo stesso modo, i plank laterali, come lo stesso nome suggerisce, lavorano in particolare sui muscoli obliqui.
Cosa fare quindi per allenare tutta la zona dell’addome?
Chi va in palestra può beneficiare della presenza del personal trainer che, studiato il caso specifico, potrà indicare gli esercizi più adatti alla persona.
In alternativa esistono diversi esercizi che è possibile fare anche in casa e che possono aiutare a raggiungere l’obiettivo desiderato.
Un esempio è visibile in questo video che mostra proprio degli esercizi utili per ottenere degli addominali tonici. Ovviamente, se si segue il video è necessario iniziare con qualche esercizio di riscaldamento per poi concludere con dello stretching.

Come far dimagrire la pancia dopo una gravidanza

Ora che abbiamo visto la giusta alimentazione da seguire e gli esercizi da fare per avere un ventre piatto e perfetto per la prova costume, passiamo ad un’altra situazione difficile e per la quale è opportuno agire in maniera diversa: la pancia dopo una gravidanza.
In questo caso, nelle settimane immediatamente successive al lieto evento, è normale avere una pancia che appare svuotata e priva di tono. Dopotutto, sia i muscoli che la pelle sono ancora rilassati e necessitano di qualche tempo per tornare a posto.
Per fortuna, anche in questo caso, esistono delle soluzioni che ovviamente, vista la situazione particolare, andranno sempre valutate e discusse con la propria ginecologa.
La prima è, come sempre, l’alimentazione che dovrà seguire le regole già riportate sopra ma con dei dovuti accorgimenti. Si potrà diminuire il consumo del sale e cercare di mangiare alimenti sani con qualche minima aggiunta di proteine sane, ma tutto senza ridurre l’apporto calorico (a meno che ciò non sia espressamente richiesto dal medico curante). Durante l’allattamento, infatti, così come in gravidanza, è importante alimentarsi in modo corretto e senza privarsi di alcun tipo di nutriente.

Subito dopo il parto usare una panciera potrebbe essere di grande aiuto per sostenere e aiutare i muscoli a riprendersi più in fretta. Dopo circa due settimane o quando il medico darà l’ok per un minimo di movimento, si potrà iniziare ad effettuare qualche camminata. Va bene anche una passeggiata per arrivare gradualmente a circa 30 minuti in totale, aumentando pian piano l’intensità, in base alle proprie esigenze. Intorno alla terza settimana dal parto si potrà iniziare a svolgere anche i primi addominali che andranno eseguiti solo ed esclusivamente se la diastasi addominale è rientrata. Nei rari casi in cui questa non rientri è meglio evitare ogni forma di movimento chiedendo aiuto al proprio medico curante.
crema panciaInfine, è consigliabile usare una crema elasticizzante o qualche prodotto adatto al periodo del post gravidanza. In erboristeria ed in farmacia se ne trovano diversi che possono rivelarsi molto utili e che, uniti alla giusta alimentazione e agli esercizi già indicati nell’articolo, vi aiuteranno a raggiungere e mantenere il vostro sogno di avere una pancia piatta.

Insomma, per quanto far dimagrire la pancia non sia esattamente una passeggiata, le soluzioni ci sono ed applicarle è molto più semplice di quanto sembri. Basta un po’ di allenamento (anche a tavola) e tutto apparirà più facile, specie quando i risultati inizieranno ad essere visibili.