Home Maternità

Bambini: le paure cambiano in base all’età

CONDIVIDI

bimba che ha paura

Quando si pensa ai bambini, raramente ci si ferma a chiedersi di cosa possono effettivamente avere paura. I più piccoli, poi, appaiono così dolci ed indifesi che non si penserebbe mai possano avere delle vere e proprie paure. Eppure, la psicologia ha suddiviso per età i loro timori più grandi, creando un quadro non sempre così scontato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alimentazione: i bambini che mangiano in modo corretto sono più felici

Scopriamo le paure dei bambini, anno per anno

Che ci crediate o meno, anche i neonati hanno paura. Nel loro piccolo mondo ciò che più li terrorizza è la paura di cadere e l’avvicinarsi di un estraneo. Forse una sorta di auto protezione verso ciò che potrebbe essere effettivamente rischioso per loro. Ad ogni modo questa paura esiste ed è concreta dalla nascita fino al primo anno di età.
Superati i primi sei mesi le cose cambiano e le paure si amplificano. Così, fino al primo anno, alle paure già elencate si aggiungono quella di perdere di vista la mamma e di fare il bagno.
Dal primo anno e almeno fino ai quattro, subentrano la paura dell’abbandono e del buio. A queste si aggiungono un’altra serie di cose che possono variare da bambino a bambino e che includono i clown, i personaggi troppo eccentrici di un film, i temporali e che, strano ma vero, Babbo Natale.
Dai quattro agli otto anni, le relazioni sociali iniziano ad avere importanza dando vita a nuove paure come quella delle guerre, dei mostri, del dolore fisico e di restare da soli.
Si arriva poi alla pre adolescenza ovvero quella fascia di età che arriva ai 12 anni. Qui le paure si fanno più adulte e comprendono la paura del rifiuto da parte degli altri, di deludere i genitori, di un esame andato a male e della morte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Essere genitori: fino ai due anni niente zucchero ai bambini

Conoscere le loro paure può sicuramente aiutare i genitori a rapportarsi loro con più semplicità, magari anticipandoli qualora non riuscissero a focalizzare ciò di cui hanno timore o avessero problemi nell’esprimersi. Sentirsi compresi ed aiutati è sicuramente un buon modo per esorcizzare ogni forma di paura.