Home Gossip

Nicolas Cage: spese pazze per 150 milioni di dollari

CONDIVIDI

nicolas cageQuando si pensa ai personaggi dello spettacolo come, ad esempio, i grandi attori di Hollywood, si ha l’idea di persone senza problemi economici e con così tanti soldi da spendere da non doversi preoccupare dell’aspetto economico per il resto della vita. Generalmente è così ma a volte ci sono quelli che non riescono proprio a fare a meno di spendere i propri guadagni ed anche se si tende a pensare che a certe cifre sia quasi impossibile sperperare tutto, c’è chi ci può dimostrarci che non è affatto così. Ne è un esempio Nicolas Cage, il famoso attore che recentemente ha sperperato ben 150 milioni di dollari in acquisti decisamente originali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ed Sheeran annuncia il fidanzamento via Instagram

Nicolas Cage e la pazza voglia di fare acquisti costosissimi

Iniziamo con l‘auto che potrebbe sembrare un acquisto normale. Nicolas Cage, però, ha pensato in grande optando per una Lamborghini Miura appartenuta allo scià di Persia. Un giocattolo preso all’asta per la “modica” cifra di 450 mila dollari.
Il passo dalle auto alle case è piccolo, e Cage negli anni ha collezionato fino a 15 dimore contemporaneamente. Ovviamente si tratta sempre di case di un certo livello come quella a Newport Beach, costatagli 25 milioni di dollari o quella a New Orleans comprata per 3 milioni di dollari poiché appartenuta a serial killer Madame LaLaurie e, a quanto si dice, infestata dai fantasmi.
Le spese folli proseguono con cobra, coccodrilli, polpi domestici e squali e arrivano fino all’acquisto di una piramide altra quasi tre mesi che in molti hanno considerato come un omaggio al film “Il mistero dei Templari”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Justin Bieber e Selena Gomez hanno festeggiato insieme in Messico

Per fortuna, l’attore è così cercato dal mondo del cinema da non rischiare di patire la fame. Il suo unico problema è dovuto ad una serie di debiti con il fisco per i quali negli ultimi due anni ha dovuto accettare svariati ruoli al fine di raccogliere i tanti soldi spesi negli anni. Un problema che a suo dire non dipende affatto dalla sua passione per lo shopping quanto ai professionisti sbagliati ai quali si è rivolto negli anni.