Home Attualità

La foto del piccolo “Fiocco di neve” fa sorridere ma nasconde una verità drammatica

CONDIVIDI

Lo hanno soprannominato “Fiocco di neve” ma in realtà si chiama Wang Manfu, ha 10 anni e ogni giorno percorre 4.5 km a piedi per raggiungere la sua scuola nella contea di Ludian, nella provincia di Yunnan.

L’immagine di questo bambino con guance arrossate, capelli e sopracciglia ricoperti di ghiaccio, può far inizialmente sorridere, un po’ come fanno i suoi compagni di classe sullo sfondo, ma in realtà racconta uno dei più grandi drammi della Cina moderna: i “liushou”, “lasciati indietro”.

Questa è la definizione che descrive oggi i bambini delle zone rurali che restano soli poiché i genitori lavorano nelle città vicine.

La foto è stata condivisa sul web dal preside della scuola in cui Fiocco di neve studia, con l’intento di sensibilizzare i media cinesi sulle condizioni in cui si trova questo istituto, insieme a tanti delle aree rurali e, con essi, i bambini “lasciati indietro”.

L’operazione deve aver in qualche modo funzionato dato che una raccolta fondi nata per l’occasione ha già racimolato migliaia di dollari da tutto il mondo per aiutare il piccolo Fiocco di neve e il suo istituto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> La foto che non voleva pubblicare diventa virale: una mamma è oggi l’eroina del web

L’ennesima prova di quanto sia importante dare voce a simili storie, aiutare chi non ha sempre l’opportunità di farsi sentire per scatenare la generosità che, fortuantamente, ancora alberga in questo mondo.