Home Dieta e Alimentazione

Dieta: i quattro spuntini ipocalorici da mangiare senza paure

CONDIVIDI

meringhe

La fine delle feste vi ha lasciato addosso qualche chilo di troppo o un fastidioso senso di gonfiore? Molto probabilmente siete già a dieta e come spesso accade in questo particolare periodo vi trovate alla costante ricerca di qualcosa da sgranocchiare che sia in grado di alleviare il senso di fame senza comportare danni o rallentamenti nel vostro percorso. Per fortuna la natura ci offre svariati alimenti che, oltre a fare bene, possono essere consumati senza pensieri in quanto ipocalorici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Limone e zenzero: l’accoppiata vincente per disintossicarsi e perdere peso

Cinque cibi da mangiare quando si è a dieta

Iniziamo parlando dei finocchi. C’è chi li usa in cucina mangiandoli cotti ma avete mai provato a sgranocchiarli crudi? Dopo averli lavati potete arricchirli con delle spezie per dargli un sapore diverso. Cento grammi apportano all’incirca 15 calorie e sgranocchiarli vi aiuterà a placare il senso di fame.
Zucca. La zucca è un ortaggio davvero povero in calorie. Ne contiene infatti 18 per 100 grammi. Oltre che sotto forma di zuppa o al forno, è perfetta se consumata sotto forma di chips. Basterà tagliarla a fettine sottili, cospargerla delle spezie preferite e metterla in forno fin quando le fettine (che andranno cotte da entrambi i lati) non si tostano diventando croccanti. Sarà un ottimo spezza fame, in grado di ridarvi il sorriso anche nei giorni più bui della dieta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Sale: pochi trucchi per ridurne il consumo eccessivo

Mele. Anche le mele possono essere tagliate a fettine e mangiate sotto forma di chips. In alcuni supermercati è possibile trovarle già pronte (in tal caso fate attenzione agli ingredienti e che non ci siano zuccheri aggiunti).
Albumi d’uovo. Si tratta di una fonte proteica molto valida e povera in calorie. Le amanti delle meringhe potranno crearne una versione tutta light utilizzando la stevia al posto dello zucchero. Quale modo migliore per affrontare la dieta con dolcezza?