Home Attualità

Bed Up Down: il geniale letto salvaspazio!

CONDIVIDI

Il vostro appartamento è davvero molto piccolo e munirlo di un letto vi sembra un grande spreco di spazio? Oppure semplicemente quell’area occupata dal letto secondo voi potrebbe essere impiegata in altro modo?

Ebbene la soluzione per voi ora esiste e non si tratta di letti nascosti all’interno di armadi che sì, salvano lo spazio all’interno della casa ma ne rubano altrettanto lì dove potrebbero essere riposte altre cose.

Il suo nome è Bed Up Down e dopo aver visto come funziona tutti ne vorrete uno!

Bed Up Down

Basta premere un pulsante ed il gioco è fatto

Probabilmente chi ha avuto questa geniale idea ha pensato a come vengono spesso posti gli oggetti di scena sui palchi teatrali. In effetti il sistema non è molto diverso da quello utilizzato in quelle occasioni.

Di cosa si tratta vi starete chiedendo. Semplice: di un letto a scomparsa nel soffitto! Il Bed Up Down per l’appunto.

Davvero un’idea ingegnosa che unisce l’utile al dilettevole: utile perché lo spazio vitale all’interno della casa che viene così risparmiato è enorme; dilettevole perché è semplicemente divertente pensare di avere il proprio giaciglio all’interno del soffitto di casa.

Si potrebbe però pensare ad un ingombro in termini di “altezza” eppure non è assolutamente così. Per qualsiasi soluzione di letto si voglia scegliere, ad una piazza, una piazza e mezza o due piazze, l’ingombro all’interno del soffitto è sempre lo stesso: 30 centimetri. Addirittura è possibile installare un sistema “a castello” ma in quel caso l’ingombro va raddoppiato ed i centimetri diventano 60.

Volete sapere il brevetto del Bed Up Down che origine ha? Ma italiana naturalmente!

Il sistema è ovviamente  motorizzato per cui per far scendere il letto è sufficiente premere un pulsante, un po’ come il sistema elettrico delle tapparelle.

Insomma un trovata davvero geniale che, siamo certi, nel prossimo futuro invaderà le case di nuova costruzione (ma non solo) di tutti quanti.

E in effetti: chi non lo vorrebbe?

Per farvi un’idea di come funzioni guardate il filmato di seguito!