Home Intimità

Tickling, quando il solletico diventa erotico

CONDIVIDI

Da bambine alcune di noi lo odiavano mentre per altre era un i vertente passatempo, uno scherzo da condividere con amici o genitori particolarmente dispettosi. Lo scorrere del tempo però ha trasformato anche lui, il solletico, e oggi, con l’innocenza dell’infanzia oramai alle spalle, la pratica fautrice di tante risate potrebbe portare ad un piacere ben più intenso.

CheDonna.it vuole oggi svelarvi il volto più erotico del solletico, il così detto “tickling”.

seks muškarac žena par

Gesti lenti e morbidi per scatenare il desiderio e, magari, dissimulare tra gioco e risate il volto più hot dell’eccitazione. Scopriamo meglio questi risvolti hard del caro vecchio solletico.

Tickling, non un semplice solletico ma una pratica erotica

Si dice che tra le più accanite fautrici di questa tecnica del piacere ci fosse l’imperatrice Caterina la Grande: pare che la zarina si facesse sfiorare dai servitori con ventagli di piume, come a confermare una spregiudicatezza che andava ben oltre il suo ruolo politico-istituzionale.

Il tickling sembra dunque una pratica antica, semplicemente tornata oggi in auge e evolutasi grazie ad accessori a non finire: se un tempo infatti si utilizzavano piume, spazzole e forchette oggi veri e propri sex toys sono stati ideati allo scopo di “solleticare” il partner. Attenzione però, come tutte le pratiche erotiche, anche quella del solletico può non essere gradita a tutti nello stesso modo: un certo livello di confidenza sembra dunque indispensabile per tentare anche questo confine della seduzione.

Qualora gli intenti però coincidessero il tickling può essere un ottimo preliminare, stuzzicante e divertente, perfetto anche per spazzar via quel pizzico di imbarazzo di troppo. Che ne dite, vi interessa provare?