Eros: il potere seduttivo della voce

Essere sedotte da una voce, si può?

È  probabile che vi sia accaduto di parlare al telefono con una persona senza conoscerla e di rimanere sedotti dalla sua voce, vuoi per il timbro, vuoi per la cadenza. E vi sarà accaduto pure di immaginare la figura fisica che la emette. Il gioco che si innesca, in primo luogo nella fantasia, è dei più sensuali.

 voce-sexy

Ci sono voci dolci o aspre, squillanti o profonde, roche o cristalline, che comunicano non solo attraverso le parole pronunciate, ma veicolano emozioni e sentimenti. Sul filo delle particolari armoniche che la animano ci abbandoniamo alle fantasie più diverse, giungiamo a sentirne le più intime risonanze che stimolano i nostri sensi.  Per esempio attori come George Clooney ne hanno fatto la loro fortuna e a tutte noi è capitato di sentirci coinvolte e attratte da un attore/cantante solo per la sua voce.

Non a caso una delle attività più ricorrenti tra le coppie a distanza è il famoso sesso telefonico, in cui il gioco consiste nel sentirsi ancora più libere di esprimere ad alta voce i propri desideri al partner.

E per darvi un’idea di quel che può accadere spingendosi fino a ipotesi fantascientifiche (che non sono poi così lontane!) vi suggerisco di vedere il sorprendente film “Lei”, in cui hanno prestato le loro voci, nella versione inglese, Scarlett Johansonn, e nella versione italiana, Michela Ramazzotti.

Voi che ne pensate? Riuscireste a farvi sedurre soltanto da una voce?