RIMEDI ALTERNATIVI: sette consigli per dormire meglio

Sette consigli per dormire meglio – Sempre più italiani soffrono d’insonnia. Sarà lo stress, saranno i problemi economici ma il sonno è diventato sempre più difficile da conciliare con gli impegni quotidiani. Eppure il sonno non dovrebbe mai mancare. Dormire, infatti, ci consente di ricaricare le pile e fare scorta dell’energia necessaria per affrontare la giornata. Negli ultimi tempi, il problema è diventato ancor più grave a causa della bulimia da tablet e smartphone. Cosa fare, dunque, per cercare di dormire meglio? Ecco per voi alcuni consigli.

Non esiste un numero preciso per stabile quante ore bisognerebbe dormire. Ogni organismo è diverso dall’altro. Tuttavia, in linea di massima, bisognerebbe dormire almeno sette ore per notte. Dunque, mettetevi a letto otto ore prima della sveglia, calcolando anche l’ora che impiegherete per addormentarvi.

Spegnete il telefonino e mettetelo in carica in un’altra stanza in modo da non essere tentati di allungare la mano sul comodino.

Oltre al cellulare, lasciate fuori dalla camera da letto la tv, il tablet, il computer che vi faranno addormentare più tardi, togliendovi ore preziose di riposo. Spegnete tutto con un po’ d’anticipo e concedetevi un bel bagno caldo, un po’ di yoga notturno o un buon libro.

Anche se il sonno non si recupera, durante il fine settimana, non fate l’alba e cercate di andare a letto in un’ora decente, al massimo un’ora dopo rispetto al solito orario.

Non bevete caffè dopo le sei del pomeriggio ed evitate l’alcol prima di andare a dormire. Gli alcolici, infatti, sembrano che aiutino il sonno ma in realtà provocano solo un gran mal di testa.

Non andate fieri se dormite poche ore per notte. Dormire bene è un segno di benessere per tutto l’organismo.

Se proprio non riuscite a dormire, non restate a letto a contare le pecorelle ma alzatevi e fate qualcosa per stancarvi e tenere la mente occupata.

Clicca qui per gli altri consigli sul benessere