Home Attualità

Femminicidio: nuova legge per fermare la violenza contro le donne

CONDIVIDI

Il nuovo decreto per combattere il femminicidio prevede pene pù severe per gli uomini violenti – Con 143 sì l’ordinamento giuridico italiano si arricchisce di un  provvedimento più rigoroso per tutelare le donne da compagni, mariti, fidanzati pronti a uccidere.

Ecco quindi in sintesi cosa consiste:

1) Pene più severe: aumento di 1/3 della pena se ad assistere alla violenza c’è un minore o se la donna vittima porta in grembo un figlio e se chi commette la violenza è il coniuge o il compagno, non importa se separati o non conviventi.

2)Arresto obbligatorio in flagranza: se sorpreso in flagranza di reato per maltrattamenti e stalking scatta l’arresto obbligatorio.

3) Allontanamento del coniuge violento da casa: in caso di rischio per l’incolumità fisica della vittima la polizia può allontanare il coniuge violento dall’abitazione. Ai destinatari di questo provvedimento verrà applicato un braccialetto elettronico.

4)Querela irrevocabile: dopo aver sporto querela per violenza e maltrattamenti non sarà più possibile ritirarla.

5)Corsia giuridica preferenziale:i tribunali daranno priorità ai processi per femminicidio e maltrattamenti.

6)Patrocinio gratuito: le donne vittime di stalking e maltrattamenti che non sono in grado di pagarsi un avvocato riceveranno patrocinio legale gratuito.

7)Permesso di soggiorno alle vittime straniere: gli stranieri che subiscono violenze riceveranno un permesso di soggiorno per motivi umanitari.

8)Vittime informate dell’andamento giudiziario: la vittima sarà informata in maniera tempestiva della liberazione dell’aggressore o della sua incarcerazione.