Home Attualità

IN TOPLESS AL RISTORANTE: ‘a New York è legale’

CONDIVIDI

20130710_50377_topless_verso.jpg.pagespeed.ce.oQdkK5Rc30

Non è stato per il caldo, ma per rivendicare un suo diritto che una misteriosa donna bionda è rimasta in topless in un affollato ristorante italiano molto in voga a New York, nell’East Village. Infatti nella Grande Mela anche le donne, come gli uomini, hanno il diritto di rimanere a petto nudo.

L’episodio risale a domenica scorsa, quando alVerso Restaurant’ la donna, con un accompagnatore,dopo aver ordinato dell’acqua si è tolta la camicia continuando a parlare come se nulla fosse.

Il proprietario del locale però, Labinot Baraliu, non ha trovato divertente il fuori programma e avvicinandosi alla donna le ha detto: ‘Mi dispiace signora, ma deve rindossare la sua camicia’. Lei ha risposto che a New York è legale togliersi la camicia, e lui ha continuato: ‘Non nel mio locale’.

Effettivamente la corte suprema di New York ha stabilito nel 1992 che rimanere a petto nudo nello stato è perfettamente legale sia per gli uomini che per le donne.  Per i locali privati però le regole cambiano,  ognuno ha le sue e il diritto di farle rispettare.

I due provocatori perciò si sono dovuti arrendere e abbandonare il ristorante; il proprietario ha commentato così: ‘questo è l’East Village, che cosa ti aspetti? La gente è strana’. 

Per altri articoli di Attualità clicca qui