Home Attualità

IVA: slitta l’aumento, incentivi per chi assume under 29

CONDIVIDI

Scatterà dal 1° ottobre anzichè dal 1° luglio l’aumento dell’Iva, slittando quindi di tre mesi; intanto arriva dal Consiglio dei Ministri la prima bozza del dl lavoro, che, ‘in via sperimentale’, prevede incentivi per chi assuma stabilmente giovani tra i 18 ed i 29 anni.

Confermato il tetto di 650 euro al mese: gli sgravi consteranno di 18 mesi per le nuove assunzioni e di 12 per le trasformazioni con contratto a tempo indeterminato.

Per usufruire degli sgravi under 29  i soggetti in questione devono essere privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, privi di un diploma di scuola media superiore o professionale e vivere soli con una o più persone a carico.

VIDEO NEWSLETTER

Stando alla bozza sul tavolo del CdM il DL lavoro prevede primi incentivi per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori giovani ‘in attesa dell’adozione di ulteriori misure da realizzare anche attraverso il ricorso alle risorse della nuova programmazione comunitaria 2014-2020’. Un primo passo ‘istituito in via sperimentale’.

Le risorse per gli incentivi per nuove assunzioni ammontano per il Mezzogiorno a 100 milioni per il 2013, 150 per il 2014, 150 per il 2015, 100 per il 2016. Per le altre Regioni 48 per il 2013, 98 per il 2014, 98 per il 2015, 50 per il 2016. Il provvedimento è di 9 articoli in 19 pagine.

Così Enrico Letta in conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri  a Palazzo Chigi: ‘Il provvedimento sull’Iva, credo che dimostri la volontà del governo di aiutare l’economia con la dovuta prudenza. Poichè in questo momento non è il caso di fare scelte che diano l’impressione di «sfasciare i conti pubblici’.

Fonte: leggo.it

‘Per tutti gli altri articoli su Attualità clicca qui ‘