Home Attualità

RUSSIA CHOC: 23enne torturato a morte perchè omosessuale

CONDIVIDI

Storia a dir poco scioccante quella che arriva da Volgograd, nella Russia del sud.

Un ragazzo di 23 anni è stato torturato a morte per scontare la ‘colpa’ di essere omosessuale.

In questo periodo in Russia l’omofobia è sempre più dilagante, (basti pensare alla legge anti-gay varata da Putin, che vieta persino di parlare di argomenti riguardanti il mondo omosessuale), tanto che le organizzazioni dei diritti umani denunciano un ritorno dei sentimenti anti-gay.

Il corpo del ragazzo è stato rinvenuto venerdì scorso: evidenti i segni delle torture e delle violenze, inflitte probabilmente  con delle bottiglie di birra e concentrate soprattutto nella zona dei genitali. La testa è stata fracassata con una pietra. Subito interrogati due giovani.

Fonte: leggo.it