Home Attualità Combattere la cellulite: attenzione alla cottura dei cibi

Combattere la cellulite: attenzione alla cottura dei cibi

CONDIVIDI

La cottura dei cibi può aumentare la celluliteFanghi, pressoterapie, massaggi, tisane drenanti e impacchi: per combattere la cellulite siamo disposte a ricorrere davvero a tutto, dai rimedi scientifici a quelli degni di uno stregone… e se tutto ciò non fosse necessario? Se in mezzo a tanta opulenza figlia della cosmesi ci fosse sfuggito il dettaglio più banale ma anche più risolutivo? Il cibo.

Già perché il benessere parte sempre dall’alimentazione e, a detta degli esperti riunitisi a Roma in occasione del 34esimo congresso nazionale della Società italiana di medicina estetica, anche da come si preparano i piatti. Durante il recente evento è stata portata all’attenzione pubblica l’esistenza dei cosiddeti Ages (Advanced glycation end product), sostanze che si formano durante il processo di cottura e che danneggiano i tessuti connettivi.

Pare che a loro sia da imputare l’esistenza dell’effetto a buccia d’arancia e per eliminarli c’è solo una via: evitare zuccheri, prediligere cibi crudi o cotti al vapore, fuggire dalle bevande zuccherate e dai prodotti industriali, in poche parole, mangiar sano.

Sempre lì dunque si torna quando si tratta di combattere gli inestetismi: una sana alimentazione abbatterà tutti i nemici, Ages inclusi, rendendoci più belle e in forma. Sarà il caso di provare.

CLICCA QUI PER TUTTI I CONSIGLI DULLO STARE IN FORMA!